BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIETRO LE QUINTE/ Il presidenzialismo può mettere d'accordo Renzi e B.

Pubblicazione:

Silvio Berlusconi (Infophoto)  Silvio Berlusconi (Infophoto)

“Berlusconi deciderà se rompere o meno il patto sull’Italicum dopo le elezioni europee. Ma anche il Pd potrebbe mandare a monte la legge elettorale se il M5S dovesse ottenere un successo di molto superiore alle aspettative. Il precedente di Pizzarotti a Parma è un monito per Renzi, in quanto come è avvenuto nella città emiliana anche a livello nazionale in caso di ballottaggio con il Pd gli elettori di centrodestra voterebbero per Grillo”. Ad affermarlo è Gianfranco Pasquino, professore di Scienza politica all’Università di Bologna, nel momento in cui Berlusconi ha rimesso in discussione l’accordo sull’Italicum affermando: “Renzi faccia le riforme, tanto è inutile prendere accordi prima se poi non vengono rispettati, aspettiamo di vederle in Parlamento e se riteniamo che siano buone votiamo a favore, se non contro”.

 

Professor Pasquino, alla fine l’accordo sull’Italicum sarà raggiunto o salterà il tavolo?

Un po’ tutti guardano ai risultati delle Europee perché potrebbero avere effetti proprio sulla scelta della legge elettorale. Se Grillo va molto bene, accettare l’Italicum diventa problematico per Forza Italia, in quanto a quel punto Berlusconi potrebbe temere che Grillo diventi il secondo partito della coalizione. A questo punto Forza Italia sarebbe messa ai margini. Se alle Europee le cose vanno molto bene per Grillo e molto male per la sua coalizione, a quel punto Berlusconi potrebbe fare saltare il tavolo.

 

Il Pd farà di tutto perché l’accordo non salti?

Anche dentro il Pd potrebbero crescere i malumori, perché un conto è trovarsi in una competizione a due con Berlusconi al ballottaggio, un altro trovarsi in una competizione a due con Grillo. Alle comunali di Parma al secondo turno andarono il candidato del Pd e quello del M5S, Pizzarotti. Una parte dell’elettorato del centrodestra, pur di non vedere vincere il Pd, votò Pizzarotti. Se il M5S dovesse rafforzarsi ulteriormente, e se si votasse con l’Italicum, il rischio per il Pd sarebbe il ripetersi dello stesso scenario a livello nazionale.

 

Secondo lei davvero con l’Italicum Grillo arriverebbe al ballottaggio e lo vincerebbe?



  PAG. SUCC. >