BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

DIETRO LE QUINTE/ Berlusconi prepara le nuove "larghe intese"

Silvio Berlusconi (Infophoto)Silvio Berlusconi (Infophoto)

Da tre anni e più a questa parte il vero dominus della politica italiana è Giorgio Napolitano, dichiaratamente riconosciuto come il presidente della Repubblica più interventista della nostra storia. C’è da dire, comunque, che il governo Berlusconi dell’epoca si reggeva su una maggioranza debolissima, dopo l’uscita di Gianfranco Fini e la nascita di Futuro e Libertà, che rimase in vita grazie ai controversi Responsabili di Scilipoti, Razzi e compagnia bella. A quel punto il capo dello Stato si pose, anche responsabilmente, il problema di come sopperire: che poi possa aver preparato una via d’uscita penso sia ormai un fatto storico appurato. Berlusconi parla di complotto e golpe, ma dal dicembre del 2010 fino all’estate del 2011 la maggioranza era logorata. Voglio ricordare infine che quando Fini si sfilò, Napolitano tardò di un mese il voto di fiducia per dare magari la possibilità a Berlusconi di mettere una toppa.

 

(Fabio Franchini)

© Riproduzione Riservata.