BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ELEZIONI EUROPEE 2014/ Nord-Ovest, Nuovo Centrodestra (NCD)-Udc: i candidati, tutti i nomi (circoscrizione Nord Occidentale)

Pubblicazione:

(Infophoto)  (Infophoto)

ELEZIONI EUROPEE 2014, LISTA NUOVO CENTRODESTRA-UDC NELLA CIRCOSCRIZIONE ITALIA NORD-OCCIDENTALE C'è molta curiosità per la lista formata da Nuovo Centrodestra e Udc in vista delle elezioni che il 25 maggio porteranno al rinnovo del Parlamento europeo. Una curiosità dovuta non solo al fatto che il Nuovo Centrodestra si presenta per la prima volta al cospetto degli elettori, dando la possibilità agli analisti politici di valutare la sua reale consistenza elettorale, ma anche da sondaggi che danno proprio la lista in questione tra quelle in bilico. La presenza dello sbarramento elettorale al 4%, infatti, potrebbe rivelarsi uno scoglio molto problematico anche per la nuova lista, collocata negli ultimi sondaggi poco sopra la linea che potrebbe consegnarle la possibilità di avere propri rappresentanti a Bruxelles. Andando sotto il 4%, il nuovo partito di Angelino Alfano vedrebbe vanificata la strategia adottata sin qui e tendente a ridimensionare il peso di Silvio Berlusconi in vista del definitivo riassestamento del centrodestra che dovrebbe seguire alle elezioni europee. Un traguardo cui del resto guarda con grande interesse anche l'Udc di Pierferdinando Casini, da tempo assertore della necessità di riorganizzare il campo dei moderati prescindendo dall'ingombrante figura del fondatore di Forza Italia. Per quanto concerne la lista Ncd-Udc per la circoscrizione nord occidentale, a guidarla sarà Maurizio Lupi, attuale Ministro alle Infrastrutture. Ha iniziato ad occuparsi di politica nel 1993, dopo essersi laureato in Scienze Politiche, in qualità di consigliere comunale della Democrazia Cristiana. Tra il 1997 e il 2001 è stato Assessore allo sviluppo territoriale, edilizia privata e arredo urbano nella giunta guidata da Gabriele Albertini. Entrato in Parlamento nel 2001, negli anni a seguire ha assunto incarichi di sempre maggior rilievo, tra cui quello di Ministro delle Infrastrutture nel governo di larghe intese guidato da Enrico Letta, dopo aver abbandonato il Popolo delle Libertà per aderire al Nuovo Centodestra. Incarico poi confermato da Matteo Renzi, quando il leader Pd  ha assunto la guida dell'esecutivo.

CLICCA QUI PER VEDERE LA LISTA E I CANDIDATI DEL NUOVO CENTRODESTRA-UDC NELLA CIRCOSCRIZIONE NORD-OCCIDENTALE ALLE ELEZIONI EUROPEE 2014

 Gabriele Albertini è un altro dei nomi forti della lista. Sindaco di Milano tra il 1997 e il 2006, viene dal mondo imprenditoriale meneghino, tanto da rivendicare orgogliosamente la sua provenienza durante il mandato alla guida del capoluogo lombardo. Un mandato caratterizzato anche dalla strenua opposizione all'acquisto della società Milano Serravalle-Milano Tangenziali da parte della provincia, guidata dal centrosinistra. Una opposizione dovuta in particolare al fatto che il patto di sindacato tra comune e provincia rendesse inutile l'acquisto e al prezzo di vendita ritenuto del tutto incongruo. Nel frattempo era però divenuto parlamentare europeo, senza peraltro doversi dimettere dall'incarico detenuto per effetto di una norma additata come disegnata appositamente per. Confermato alle europee del 2009, nel 2013 ha deciso di concorrere alla presidenza della regione Lombardia, a capo di una coalizione formata dalla parte di centrodestra in rotta con Bobo Maroni. Infine, nel 2014 ha deciso di lasciare Scelta Civica, la formazione di Mario Monti cui aveva aderito, per entrare nel Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano.

Tra e figure di spicco del listone per il Nord Ovest, non va infine dimenticato Guido Podestà, presidente della Provincia di Milano dal 2009. È stato tra coloro che hanno caratterizzato il primo periodo di Forza Italia, dopo aver lavorato in Edilnord, società deiBerlusconi di cui è stato anche amministratore delegato. Entrato alla Camera dei Deputati nel 1994, è stato poi rieletto nel 1999 e nel 2004. È stato a lungo uno dei personaggi più influenti del centrodestra milanese, aderendo al Popolo delle Libertà all'atto della fusione tra Forza Italia e Alleanza Nazionale. Nel 2013 ha infine deciso di recidere il suo legame con Silvio Berlusconi, aderendo a Ncd.



  PAG. SUCC. >