BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Risultati elezioni europee 2014/ Movimento 5 Stelle, Nord Est: gli eletti in Veneto, Trentino-Alto-Adige, Friuli-Venezia Giulia ed Emilia Romagna

Pubblicazione:lunedì 26 maggio 2014 - Ultimo aggiornamento:lunedì 26 maggio 2014, 16.29

(Infophoto) (Infophoto)

RISULTATI ELEZIONI EUROPEE 2014, PARTITO DEMOCRATICO, GLI ELETTI NEL NORD-OVESTNella circoscrizione nord est sono tre i seggi conquistati dai cinque stelle, con David Borrelli, Marco Affronte, Giulia Gibertoni. 

RISULTATI ELEZIONI EUROPEE 2014, PARTITO DEMOCRATICO, LE PREFERENZE NEL NORD-OVEST – Il risultato deludente (non poco) del Movimento 5 stelle passa anche per il passaggio “a vuoto” nella circoscrizione Nord-Orientale (Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Emilia Romagna), dove i l’accoppiata Grillo&Casaleggio non è andata oltre il 18.96% dei voti (che sono stati 1.079.187). Volgendo lo sguardo alla lista dei candidati, ad aggiudicarsi il maggior numero di preferenze è stato il trevigiano David Borrelli con 25.924 indicazioni a suo favore. Staccata di oltre 9 mila consensi troviamo invece Marco Affronte (18.338) seguito da Giulia Gibertoni (16.193), Marco Zullo (15.978), Francesca Nicchia (13.924) e Silvia Piccini (13.465). CLICCA QUI PER IL DETTAGLIO DELLE PREFERENZE DEL MOVIMENTO 5 STELLE NEL NORD-EST

RISULTAZIONI ELEZIONI EUROPEE 2014, MOVIMENTO 5 STELLE: SILENZIO IN CASA GRILLINA – Il primo a parlare ufficialmente – con un video – sarà Beppe Grillo. Il leader dei 5 stelle è uscito allo scoperto in mattinata, dopo una notte non certo tranquilla. Il comico ha lasciato villa Sant’Ilario poco prima delle 9.00 senza commentare il verdetto delle urne, ma ha mimato il gesto della pugnalata al cuore. A bordo di una Kia bianca guidata da un autista non ha parlato con i giornalisti, ma ha sorriso ed ha fatto il gesto di pugnalarsi al petto. Silenzio assoluto in casa 5 stelle, dove potrebbe scatenarsi un vero e proprio terremoto. Si sono rincorse le voci delle possibili dimissioni dello stesso Beppe Grillo, ma si tratta di rumors e nulla più. Certo è che quello grillino è stato un flop che avrà ripercussioni sul partito.


  PAG. SUCC. >