BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

Risultati elezioni europee 2014/ Nuovo Centrodestra (Ncd)-Udc, Nord-Ovest: gli eletti (oggi 26 maggio)

Risultati elezioni europee: Nuovo Centrodestra-Udc, le preferenze nella circoscrizione Nord-Ovest. Flop Ncd-Udc nella circoscrizione nord-occidentale: Lupi a 46.488 voti

(Infophoto)(Infophoto)

Un solo eletto per il Nuovocentrodestra-Udc nella circoscrizione Nord ovest, quella dove i due partiti hanno senz'altro raccolto meno voti. E' dunque risultato eletto un solo candidato, il ministro Maurizio Lupi che come si sa darà le dimissioni e lascerà il posto al secondo arrivato, Massimiliano Salini.

Il 4.38% ottenuto dal Nuovo Centrodestra (in coalizione con l’Unione di Centro) è al di sotto delle aspettative e ancor peggio è andata nel Nord-Ovest, dove l’accoppiata ha raccolto il 3.46. Poco meglio è andata in Lombardia: 3.69% e nella provincia di Milano dove Alfano e Casini hanno preso il 4.04%, pari a 59.832. voti. Di questi quasi 60 mila consensi, 15.502 sono andati a Maurizio Lupi, capolista nella circoscrizione Nord-Occidentale. Dietro al ministro dei trasporti ecco Massimiliano Salini (9.699), Matteo Forte (8.462), Colombo Daniela (7.924), l’ex sindaco di Milano Gabriele Albertini (5.912) e il presidente della provincia meneghina Guido Podestà (3.169).

Delusione Ncd come detto nella circoscrizione nord ovest. Male, malissimo è andato il partito di Alfano in Piemonte dove si è dovuto accontentare del 3,1% dei voti, finendo scavalcato anche da Fratelli di Italia e dalla lista Tsipras. In Piemonte il maggior numero di preferenze le ha portate a casa anche qui Maurizio Lupi con 5359 voti. Male anche in Valle d'osta dove oltre che i partiti già citati  Ncd è stato superato anche dalla Lega nord, ottenendo il 3,2% dei voti con Silvio Magliano che prende il maggior numero di preferenze, 412. In Liguria risultato praticamente identico: il 3,1% e Maurizio Lupi maggior numero di preferenze, 4304. 

Il risultato elettorale del Nuovo Centrodestra-Udc è sufficiente (per entrare nel Parlamento Europeo), ma non soddisfacente. L’accoppiata Alfano e Casini ha permesso ai due di superare la soglia del 4% che da soli non avrebbero mai varcato. La coalizione Ncd-Udc su scala nazionale ha conquistato 1.199.703 voti, pari al 4.38%. Da sottolineare però la delusione nella circoscrizione Nord-Occidentale, dove Alfano e Casini hanno raccolto a malapena il 3.46%, venendo scavalcati da L’Altra Europa con Tsipras. Il capolista è Maurizio Lupi, che ha ottenuto 46.409 preferenze, staccando di quasi 20 mila voti Massimiliano Salini (26.960). Medaglia di Bronzo per Daniela Colombo: 18.106 indicazioni. Fermo al palo l’Gabriele Albertini: l’ex sindaco di Milano si deve accontentare di 11.444 voti. Ancor peggio di lui ha fatto il presidente della provincia milanese Guido Podestà, con 7.895. 

Non è, come già detto, un risultato positivo, ma tanto basta al Nuovo Centrodestra per rivendicare la propria importanza nello scacchiere della vita politica italiana, in primis nello schieramento di centrodestra. L’alleanza con l’Unione id Centro di Casini ha premiato: l’accesso al Parlamento Europeo è garantito, ma per il rotto della cuffia. Il 4.38% fa comunque esultare Maurizio Lupi, ministro dei trasporti del governo Renzi) che su Facebook ringrazia gli elettori che hanno tracciato una croce sul simbolo Ncd-Udc. Queste le parole del ministro: “Ringrazio di cuore ad uno ad uno 1.2 milioni di italiani che ci hanno votato dopo soli 5 mesi. Questo è un grande punto di partenza”.