BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Risultati elezioni europee 2014/ Lista Tsipras, Sud: Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata e Calabria (oggi 27 maggio)

Risultati elezioni europee: Tsipras, le preferenze nella circoscrizione Sud. Buon risultato della lista di sinistra a sostegno del greco: 4.03% a livello nazionale

(Infophoto) (Infophoto)

RISULTATI ELEZIONI EUROPEE 2014, LISTA TSIPRAS PREFERENZE AL SUD (OGGI 27 MAGGIO 2014) –L’Altra Europa con Tsipras è riuscita a superare la soglia del 4% per entrare all’Europarlamento; un risultato dovuto, soprattutto, all’impulso che la lista sostenuta dalla sinistra “pura” italiana” ha ricevuto dal Centro e al Sud. Se nella circoscrizione centrale sono arrivati 267.957  voti (4.70%) tra Abruzzo, Molise, Campani, Puglia, Basilicata e Calabria eccone entrare 238.951, pari al 4.15%. Entrando nel merito della circoscrizione meridionale, il capolista della Lista a sostegno del greco (che in patria ha fatto il pieno di consensi, ponendosi come prima forza nazionale) era la giornalista, scrittrice e cofondatrice de La Repubblica Barbara Spinelli, che ha ottenuto 27.955  preferenze, precedendo Eleonora Florenza, alla quale ne sono andate 22.685, mentre in terza posizione troviamo Gano Cataldo con 21.645. Ai gradini del podio ecco Claudio Riccio con 20.512. CLICCA QUI PER IL DETTAGLIO DELLE PREFERENZE DELLA LISTA TSIPRAS NEL SUD

RISULTATI ELEZIONI EUROPEE 2014, LISTA TSIPRAS: BARBARA SPINELLI Tra i tre eletti con la lista L’Altra Europa con Tsipras ecco Barbara Spinelli. La giornalista e scrittrice italiana, tra le fondatrici del quotidiano La Repubblica di Eugenio Scalfari ha commentato il risultato elettorale della coalizione che ha rappresentato – come capolista al Centro e al Sud – di questa tornata elettorale: “Un buon punto di partenza". L’onda partita dalla Grecia è una delle notizie più belle di queste elezioni europee" innanzi a “l'assenza nel programma del Pd di parole di sinistra". Per quanto riguarda il flop del Movimento 5 stelle, la Spinelli non esclude possibile collaborazioni con gli eletti pentastellati in sede europea: “Credo che i parlamentari del M5S hanno molta voglia di imparare e agire democraticamente con un'opposizione ben fatta. E continuo a credere che su alcuni punti discussi a Bruxelles saranno possibili convergenze".