BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Polito: Renzi, segui il "consiglio" di Fanfani

Pubblicazione:

Matteo Renzi (Infophoto)  Matteo Renzi (Infophoto)

Lo vedremo presto. Questo passaggio elettorale toglie ogni alibi, nel senso che Renzi ha già dimostrato di essere un leader, un uomo capace di trascinare il Paese con le sue proposte. Ora è il momento di dimostrare di essere uno statista, capace di attuare quanto ha presentato finora. Non è soltanto questione di realizzarlo, ma anche di riuscire a pensare una strategia.

 

Queste europee allontanano o avvicinano le elezioni anticipate?

Non credo che Renzi sia tentato di indire elezioni anticipate a breve, anche perché ha una possibilità senza precedenti di attuare il suo programma. Non si vede perché dovrebbe sprecarla per un’altra gara elettorale dall’esito incerto, e con una volatilità molto elevata dell’elettorato. La pistola che ha agitato finora, le elezioni anticipate, adesso è carica più che mai perché tutti sanno che il premier ha una forza elettorale notevole, e non credo che i suoi alleati vorranno rischiare. Questo voto allontana le elezioni e costringe Renzi a governare.

 

Renzi sarà tentato di fare le riforme da solo?

Per ottenere le riforme e farle bene, Renzi deve apprendere l’arte della pazienza, del compromesso, della prudenza, e sfuggire alla tentazione del tatticismo. Negli ultimi mesi il premier ha parlato esclusivamente all’elettorato, e quindi anche le riforme annunciate sono state fatte più che altro per ottenere l’investitura dell’urna. Ora per fare le riforme ci vuole un lavoro in Parlamento, che è fatto di norme e aggiustamenti, come è evidente soprattutto per la riforma del Senato. Senza la pressione di una consultazione elettorale, ora il premier può dedicarsi a questo lavoro. E’ ciò cui mi riferivo quando parlavo della necessità che Renzi dimostri di avere un profilo da statista.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.