BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RETROSCENA/ I trucchi dei tecnici del Senato per "smontare" gli 80 euro di Renzi

Pubblicazione:domenica 4 maggio 2014

Matteo Renzi (Infophoto) Matteo Renzi (Infophoto)

In questo caso gli esperti del Senato ipotizzano che l'aumento della tassazione sulla rivalutazione delle quote detenute dalle banche nel capitale della Banca d'Italia comporti profili di incompatibilità con il dettato costituzionale. Ritengo davvero difficile però che le banche sollevino una questione di costituzionalità sulla rivalutazione, che aumenterebbe loro anche il patrimonio di vigilanza.

 

Che interesse avrebbero i funzionari del Servizio del Senato a presentare un documento che mette in difficoltà il governo?

Se non ci fosse una copertura politica all’interno del Senato, o meglio una sollecitazione, questo documento non sarebbe stato presentato. Questo documento non è stato presentato di loro spontanea iniziativa, in quanto dietro di loro ci sono i senatori che covano una serie di malumori nei confronti del governo. Tra i motivi di malumore c’è in particolare la riforma del Senato. Non a caso, il documento non è stato presentato dal Servizio Bilancio della Camera bensì da quello del Senato. Può quindi cadere il governo, saltare la riforma di Palazzo Madama, l’Italia può sprofondare nel caos, ma il Servizio Bilancio del Senato continuerà a esistere.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.