BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ARRESTI EXPO/ Sansonetti: è un regalo dei Pm a Beppe Grillo

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Inphofoto  Foto Inphofoto

Sì, lo è anche Ilda Boccassini che pensa di avere come compito affidatole da Dio quello di annientare Berlusconi. E’ notizia sempre di ieri che, nell’inchiesta sul caso Ruby, la Boccassini avrebbe raccolto la deposizione del funzionario di polizia, Piero Ostuni, senza averne la titolarità. Se confermato, lo ritengo un fatto molto significativo.

 

Nel momento in cui abbiamo un premier del Pd e a Milano c’è il sindaco Pisapia, la magistratura perde la patente di paladina della sinistra?

La vera questione è un’altra. L’idea di una certa magistratura è sempre stata che il suo destino sia quello di annientare la politica, identificandosi così con l’anti-politica. E’ un’idea pericolosa, perché profondamente anti-democratica, che rischia di corrodere profondamente un assetto istituzionale già di per sé profondamente fragile.

 

Al di là delle intenzioni, il governo Renzi è danneggiato da questa inchiesta?

Da un punto di vista elettorale l’inchiesta su Expo 2015 è un regalo a Grillo in vista delle elezioni che ci saranno tra 20 giorni. Molto dipenderà dal risultato del voto europeo. Se il Pd arriva primo, Renzi avrà ancora un po’ di fiato, se invece ci sarà il sorpasso da parte del Movimento 5 Stelle aiutato dalla magistratura, allora si apriranno dei problemi molto seri.

 

Quindi non è un caso che l’inchiesta Expo 2015 arrivi proprio adesso?

Non lo ritengo un caso, la magistratura è attiva specialmente sotto elezioni e non si votava da un anno. Il sommarsi delle due inchieste, quella su Expo e quella su Scajola, a 20 giorni dal voto non è del resto casuale. E’ sempre successo così e continuerà a esserlo, e non ci sono dubbi sul fatto che ieri Beppe Grillo abbia festeggiato.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
09/05/2014 - Grande Sanso! (maurizio candelori)

Ormai non mi stupisce più leggere le analisi di Sansonetti sempre più condivisibili in quanto mai emotive o ideologiche ma piuttosto oneste e lungimiranti. E' sempre un piacere leggerlo!