BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PARTITO UNICO A SINISTRA/ Se la proposta della Camusso è aria fritta

Pubblicazione:martedì 3 giugno 2014

Susanna Camusso (Infophoto) Susanna Camusso (Infophoto)

Se qualcuno lanciasse un nuovo partito per unire la sinistra del Pd, anche alla luce della scarsa popolarità dei partiti, non otterrebbe molto. Ciò che va fatto è un’operazione completamente differente. Occorre mettere tra loro in relazione tutte le realtà più o meno piccole che si trovano alla sinistra del Pd, a cominciare da ciò che è confluito nella Lista Tsipras e da tutti i gruppi informali e associativi esistenti. Occorre collegarsi alla crisi sociale del Paese, con iniziative che parlino ai precari e a quanti non hanno lavoro, o che non hanno un reddito sufficiente. In questo senso la Cgil dovrebbe occuparsi di più di queste cose, anziché avanzare proposte come quella della Camusso.

 

Quali sono le analogie e le differenze tra quest’ultima proposta e l’unificazione della sinistra suggerita nel 1963 da Giorgio Amendola?

Le differenze sono enormi, perché Amendola parlava dall’interno di un partito che era ancora comunista a tutti gli effetti e aveva fortissimi legami con l’Unione Sovietica. Amendola con uno sforzo molto volontaristico immaginava una confluenza tra il Pci il quale aveva tollerato che nell’Europa occidentale il comunismo non avesse sfondato, e un Psi che aveva tollerato l’inadeguatezza delle risposte dei socialdemocratici europei. Oggi ci troviamo in un contesto totalmente diverso, nel quale non esistono più partiti comunisti e gli stessi partiti socialisti sono dispersi in mille rivoli. Il Pd rappresenta effettivamente una realtà differente dal passato, in quanto teoricamente dovrebbe raccogliere l’eredità del Pci, della sinistra Dc e in parte anche di forze socialiste. Soprattutto con la direzione di Renzi il Pd ha assunto le dimensioni di un partito non ideologico, non espressamente di sinistra e tendenzialmente centrista.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.