BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NUOVO SENATO/ Pigi Battista: Renzi userà Grillo per scaricare Berlusconi

Pubblicazione:

Silvio Berlusconi (Infophoto)  Silvio Berlusconi (Infophoto)

Questo può essere. La reazione di Berlusconi in questo caso sarebbe imprevedibile. Un’altra condanna sarebbe una rivoluzione, perché se la Cassazione confermasse la sentenza d’appello a quel punto per Berlusconi scatterebbero gli arresti domiciliari. E’ difficile dire a quel punto quali meccanismi di autodifesa o di ribellione potrebbero scattare. Per il momento Berlusconi può ancora dire: “Sono stato condannato, ma io mi intesto le riforme costituzionali e faccio il padre della patria”.

 

E se dovesse essere condannato anche per il caso Ruby?

Tutto diventerebbe molto più problematico. I domiciliari sono pur sempre arresti e l’agibilità politica di Berlusconi sarebbe ridotta a zero. A quel punto il Cavaliere potrebbe ripartire con gran forza sulla questione della grazia, e se Napolitano dovesse dire no potrebbe anche essere tentato di fare saltare tutto. Attenzione quindi, perché il 18 luglio potrebbe cambiare il clima.

 

Infine una valutazione anche sull'incontro tra Renzi e l’M5S. E’ politica reale o sono solo schermaglie?

Non sono schermaglie ma un incontro con una sua logica, e che può avere un significato non indifferente. Grillo è stato molto abile e intelligente, perché la questione delle preferenze è molto delicata. Il leader del M5S in questo modo riesce ad avere un grande favore all’interno dell’opinione pubblica, e anche tra i parlamentari del Pd c’è molta sensibilità su questo tema sul quale peraltro è intervenuto anche Alfano. Per Berlusconi l’incontro tra Renzi e l’M5S potrebbe essere una complicazione, perché rappresenta l’apertura di un secondo forno. Renzi può sempre dire al leader di Forza Italia che sulle riforme può cambiare cavallo. Finora senza Berlusconi non si potevano fare le riforme, ora quantomeno a livello teorico si potrebbero fare anche con Grillo.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
15/07/2014 - Ho ascoltato... (Luigi PATRINI)

Questa mattina ho ascoltato a lungo il dibattito su RadioGR Parlamento: dibattito interessante e preoccupante. I rischi per il Paese sono grandi su questa questione. Stupisce l'assenza in aula della Ministra e del Capo del Governo. In passato, su argomento così significativo ci sarebbe stata una rivolta. Oggi sono tutti diventati "usi ad obbedir tacendo". Speriamo in un sussulto di dignità da parte dei Rappresentanti del Popolo. Ma forse dobbiamo cadere ancora più in basso perchè scoppi finalmente una ribellione seria. Speriamo che i politici (almeno qualcuno!) seguendo il suggerimento di Papa Francesco tornino a pregare seriamente prima di fare quello che il Potere che hanno consente loro di fare! Dio salvi il nostro Popolo!