BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

BERLUSCONI/ Lettera al centrodestra: riuniamoci

Silvio Berlusconi ha scritto una lettera aperta a tutti i partiti di centrodestra per cercare di fermare la frammentazione tra le varie fazioni politiche: ecco di cosa si tratta.

Silvio Berlusconi (Immagine d'archivio)Silvio Berlusconi (Immagine d'archivio)

Credo che abbiamo una responsabilità comune nei confronti dell’Italia che rappresentiamo”, così si legge in una lettera che il maggior leader di centrodestra, Silvio Berlusconi, ha voluto inviare a tutti i partiti di centrodestra, esortandoli a trovare una strada comune di accordo e di dialogo, per ridurre la frammentazione che abbiamo visto negli ultimi tempi sempre più evidente in queste fazioni politiche. “Sono convinto che sia giunto il momento di riprendere, per gradi e nel rispetto delle storia di ciascuno, la strada per costruire non un cartello elettorale, che non servirebbe a nulla, ma una piattaforma politica comune in vista delle prossime scadenze elettorali” scrive Silvio Berlusconi, aggiungendo “Guai anzi se pensassimo a riprendere la strada delle sommatorie numeriche, utili solo a sconfiggere l’avversario…” precisando poi “Le ragioni di disaffezione di una parte significativa dell’elettorato di centrodestra sono complesse, ma una delle principali è certamente la nostra divisione, l’esasperazione dei particolarismi, le scelte di convenienza e la sensazione di debolezza e di confusione che ne deriva”. Il leader di centrodestra spiega nel dettaglio le motivazione che, secondo lui, hanno portato un così scarso risultato delle forze politiche di centrodestra alle scorse elezioni, e trova il perno di unione dal quale tutti i partiti dovrebbero ripartire, scrivendo: “Tuttavia queste differenze non escludono un minimo comun denominatore, che è il nostro tratto distintivo rispetto alla sinistra: la centralità della persona, dell’uomo, del cittadino rispetto allo Stato, la richiesta pressante di uno Stato più leggero e quindi anche più efficiente, che imponga meno tasse e meno burocrazia e garantisca più libertà”. Silvio Berlusconi, in conclusione, si esprime rispetto a cosa gli italiani vogliano e si aspettano da un governo: una volta riaperto il dialogo, spiega, e ritrovati i punti comuni del centrodestra, si riuscirà a conquistare anche la maggioranza dei voti dei cittadini. Sul sito del Il Giornale, www.ilgiornale.it, è possibile leggere integralmente il testo con cui Berlusconi si rivolge a tutti i partiti di centrodestra: clicca qui per visualizzare la lettera per intero.

© Riproduzione Riservata.