BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ITALICUM/ Pasquino: è incostituzionale, ha ragione Beppe Grillo

Beppe Grillo (Infophoto) Beppe Grillo (Infophoto)

Dietro il Nazareno non c’è niente, è come sotto il vestito. C’è semplicemente il timore di Berlusconi di rimanere tagliato fuori per sempre. Purtroppo per lui però è già tagliato fuori. Il Cavaliere si aggrappa al fatto che comunque il Parlamento cambierà. Né il Senato né la legge elettorale saranno infatti come l’hanno decisi con il patto del Nazareno.

 

Chi sta cercando di dettare le condizioni, Renzi o Berlusconi?

Se lei torna a leggersi le tre proposte di legge elettorale che Renzi ha fatto all’inizio di gennaio, sono molto diverse dall’Italicum. Berlusconi e Verdini hanno inciso all’elaborazione dell’Italicum. Il punto che interessa sia a Renzi sia a Berlusconi, ma molto di più a Berlusconi che a Renzi, è la possibilità di nominare i parlamentari. Il Cavaliere sta perdendo il controllo sui suoi parlamentari, e quindi vuole essere sicuro del fatto che i prossimi li nomina tutti lui. Per il resto l’Italicum è un Porcellum appena ridefinito.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.