BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

REPORTER DECAPITATO/ Davide Bono (M5S): il video di Foley uscito quando Renzi è in Iraq, coincidenza?

Secondo il consigliere regionale del Movimento cinque stelle Davide Bono la diffusione del video del reporter decapitato potrebbe essere una mossa per giustifcare i bombardamenti in Iraq

Immagine di archivioImmagine di archivio

Ipotesi complottista. L'ha tirata fuori ieri il comsigliere regionale piemontese del Movimento cinque stelle Davide Bono a proposito del video diffuso sempre ieri del giornalista americano ucciso dai terroristi dell'Isis. Bono si domanda con un post su twitter se la diffusione del video proprio oggi (ieri) non sia una coincidenza. Ieri infatti il capo del governo Renzi si trovava in visita in Iraq. Immediata pioggia di critiche da parte degli utenti della Rete al post del grillino, che anche nell'immaginario complottista tanto in voga oggi appare alquanto senza consistenza: che coincidenza sarebbe un video con l'uccisione di un ostaggio e la visita di Renzi? Nel pomeriggio sempre di ieri Bono decide di spiegarsi meglio con un lungo post su facebook in cui dice di non aver mai voluto collegare le due cose, ma che il giornalista avrebbe potuto essere stato ucciso mesi fa e il video utilizzato solo oggi per giustificare "i bombardamenti sull'Iraq all'opinione pubblica americana e inglese". Infine dice di schierarsi con il Papa per fermare Isis tramite le Nazioni Unite. Ma anche questo post ha ricevuto una bella serie di insulti.

© Riproduzione Riservata.