BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

QUALE CITTA'?/ 2. Nardella: riportiamo al centro chi vive ai margini

Pubblicazione:martedì 26 agosto 2014

Dario Nardella (Infophoto) Dario Nardella (Infophoto)

Firenze incontra le criticità che appartengono a tutte le grandi aree metropolitane, e che riguardano il fatto di mettere in campo uno sviluppo urbano improntato alla sostenibilità. Noi non abbiamo bisogno di consumare nuovo suolo, ma di trasformare i grandi contenitori inutilizzati dando loro nuove destinazioni. Tra le sfide di Firenze ci sono anche lo sviluppo di nuove infrastrutture e l’occupazione, e tutto ciò si lega anche al rilancio delle grandi opere pubbliche.

 

Il titolo del Meeting di quest’anno è “Verso le periferie del mondo e dell’esistenza. Il destino non ha lasciato solo l’uomo”. Lei come lo legge?

Lo trovo centralissimo. Del resto nella mia campagna elettorale ho messo proprio le periferie al primo punto dell’impegno. Oggi possiamo parlare di periferie urbane, sociali, culturali. Una città può vivere come una sfida straordinaria l’obiettivo di portare al centro dell’attenzione della comunità chi ha vissuto ai margini geografici, o anche sociali e culturali della comunità stessa. Ciò significa pensare in modo rivoluzionario lo sviluppo urbano e architettonico delle nostre città, che deve essere in grado di dare vita a tanti diversi cuori pulsanti.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.