BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NUOVO SENATO/ Se essere anziani è un disvalore e tutti si devono mascherare da giovani

Pubblicazione:lunedì 4 agosto 2014

(Infophoto) (Infophoto)

Perché nella vita c’è un orologio biologico, mentale, ormonale, che non va sottovalutato e che va valorizzato invece che averne paura. Forse – visto il panorama sociologico di disimpegno sociale e di difficoltà a far “partire” i nuclei familiari e i lavori stabili – sarebbe bene che le età per l’accesso al voto e alle cariche politiche si spostassero in avanti conseguentemente verso epoche più mature, ma questo però contribuirebbe a deresponsabilizzare una generazione di ventenni in piena crisi; dato che il criterio per eleggere un senatore era di aver già ben impostato famiglia e lavoro, oggi bisognerebbe spostarlo ai 40, e bisognerebbe spostare avanti anche l’età “della saggezza e dell’esperienza” per essere eletti al senato per ridare peso sociale all’età matura. Ma se non è realistica una riforma delle età nella riforma parlamentare, almeno sarebbe bene sottolineare l’importanza dell’età matura mantenendo tra senatori e deputati l’unica differenza che i Costituenti avevano pensata: il rispetto dell’età sottolineato dalla differente età nell’accesso alle due cariche.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >