BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MILLE GIORNI/ Renzi scrive ai parlamentari: ecco come cambieremo l'Italia (testo integrale)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

MILLE GIORNI, LA LETTERA DI MATTEO RENZI AI PARLAMENTARI (TESTO INTEGRALE) - Mille giorni per disegnare "un'Italia diversa, più efficiente e competitiva". Un percorso per permettere al Paese di essere "la guida, e non il problema dell'Eurozona". Lo scrive Matteo Renzi in una lettera inviata oggi ai parlamentari della maggioranza sui "MilleGiorni" che prendono il via il prossimo primo settembre. Cinque gli obiettivi politici elencati dal premier, tra cui la riforma costituzionale, la riforma elettorale, la politica estera, la sfida educativa e la spending review. Sotto il profilo amministrativo, invece, si parla della riforma del lavoro e di quella della pubblica amministrazione: "Il Decreto Madia è in approvazione, il disegno di legge delega inizierà a breve il proprio iter. L'obiettivo è uscire dalla cultura del certificato per reimpostare il rapporto cittadino-macchina pubblica", scrive il capo del governo. Necessaria poi la riforma del fisco, con un abbassamento delle tasse per i ceti medio bassi per 10 miliardi di euro annui, oltre alla riduzione del 10% dell'Irap, che "sono un passaggio storico per l'Italia, ma non ancora sufficiente". Infine anche la riforma della giustizia e il cosiddetto "Sblocca Italia", un provvedimento di legge "impegnativo ma affascinante", finalizzato a "rendere operativi gli interventi infrastrutturali troppo spesso fermi". Quindi Renzi conclude: "Se tra MilleGiorni l'Italia avrà un sistema di giustizia civile efficiente come i migliori Paesi europei, un fisco più semplice e meno esoso, una pubblica amministrazione digitalizzata e efficiente, un mercato del lavoro più chiaro e meno ideologizzato l'Italia potrà tornare a crescere". Il Paese deve invertire la rotta, "ma dipende solo da noi. Dal nostro lavoro in Parlamento e nel Paese". CLICCA QUI PER LEGGERE IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA DI MATTEO RENZI AI PARLAMENTARI



  PAG. SUCC. >