BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Senato / Ciampolillo (M5S) accusa un collega: "mi hai tirato una pallina di carta!"

Lello Ciampolillo M5S stamattina ha chiesto al presidente Pietro Grasso di intervenire per “punire” il senatore Aracri per avergli lanciato una pallina di carta.

foto: Infophoto foto: Infophoto

Lello Ciampolillo M5S ieri mattina ha chiesto al presidente Pietro Grasso di intervenire per “punire” il senatore Aracri per avergli lanciato una pallina di carta. Insomma, in aula come a scuola. Ciampolillo nel 2013 è stato eletto senatore della XVII legislatura della Repubblica italiana nella circoscrizione Puglia per il Movimento 5 Stelle. Da maggio dello stesso anno è diventato membro della VIII Commissione permanente: lavori pubblici e comunicazioni. Da giugno del 2013 è diventato membro della Commissione per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi. È stato anche candidato alle amministrative del 2009 come sindaco di Bari sempre per il M5S, ma ha ottenuto solo 749 voti. Ma torniamo in aula. A dare il la per il lancio delle palline è stata la protesta da parte di Ciampolillo contro i “pianisti” del Senato, che li ha accusati di aver messo delle palline di carta nella buca delle votazioni per poter votare anche in caso di assenza. Da qui si è trasformato nel bersaglio dei senatori. Tutto è stato ripreso in un video, che ha fatto il giro del web. “Il senatore Aracri, mentre io protestavo, ha appallottolato una pallina di carta e me l’ha lanciata contro. C’è un video che sta girando in rete. Pertanto le chiedo, signor presidente, di prendere provvedimenti contro il senatore Aracri. Questo è il rispetto che il senatore Aracri ha per le istituzioni. Questa gente dovrebbe stare fuori! È una vergogna! Si vergogni! C’è il video!”. Grasso, tuttavia, ha sdrammatizzato: “Senatore Ciampolillo, la presidenza ha visto tutto; ha visto anche che non l’ha colpito”. Ciampolillo non demorde: “Signor Presidente, le consegnerò il video e le chiederò di intervenire” (Serena Marotta)

© Riproduzione Riservata.