BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CAOS FI/ Belpietro: il partito di Berlusconi non ha futuro

Pubblicazione:sabato 13 settembre 2014

Silvio Berlusconi (Infophoto) Silvio Berlusconi (Infophoto)

Queste sono tutte stupidaggini, la verità è che Berlusconi si è stancato delle liti di partito. Ma è sempre lui a decidere tutto, non certo la Rossi e la Pascale.

 

Renzi ha rimesso in agenda l'Italicum. Vuole tenersi una porta aperta?

Più che una porta aperta, Renzi vuole tenersi un portone, perché si rende conto che la situazione economica non migliora. Il premier sperava che nella nuova Commissione Ue passasse l’asse italo-francese, invece non è successo nulla di tutto ciò. La Merkel ha ancora una volta dettato la linea e quindi non c’è nessuna possibilità di un allentamento del rigore. Renzi inizia a chiedersi che cosa accadrà se il consenso di cui oggi gode dovesse andarsene rapidamente. Se alla luce dei risultati economici nella prossima primavera la situazione sarà più complicata, la vecchia guardia del Pd lo farà cadere. Siccome lui lo sa, si tiene aperto il “portone” delle elezioni anticipate.

 

Che cosa ne pensa della bocciatura di Catricalà alla Corte costituzionale?

Una parte di Forza Italia ha fatto cadere Catricalà perché è una figura esterna, e non una personalità organica al partito. Del resto Renzi per la stessa posizione ha scelto Violante. Alcuni esponenti di Forza Italia quindi hanno sentito che, dopo avere a lungo sorretto e sostenuto i suoi vertici, nel momento di fare delle nomine andava scelto una figura interna, e non un esterno come Catricalà.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.