BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

TASSE/ Fontana (Anci): Tasi, l'arma "segreta" di Renzi per spremere i cittadini

Attilio Fontana (Infophoto)Attilio Fontana (Infophoto)

Sono sei anni, da quando cioè faccio parte dell’Anci, che ripeto che non dobbiamo fare demagogia sulle aziende comunali. Alcune di queste ultime guadagnano e altre perdono. Secondo gli ultimi dati, quelle che perdono sono solo una su quattro, ed è giusto che siano vendute, cedute, messe in liquidazione. Se però ho un’azienda che ogni anno mi produce un miliardo di euro, e che mi serve a coprire i buchi del bilancio comunale, non vedo per quale motivo dovrei venderla. Nell’immediato mi porta a casa delle risorse, ma quando quelle risorse sono finite io non ho più le entrate che derivano dagli utili. Facciamo quindi un discorso serio ed eliminiamo solo le aziende che producono dei buchi nei bilanci comunali. Ma non costringete noi sindaci a vendere le aziende in attivo, per cercare di mettere a posti i conti statali.

 

In quanto sindaco, quali conseguenze ha osservato per quanto riguarda l’abolizione delle Province?

Una confusione inenarrabile e una situazione di caos devastante. Chi si illudeva che senza province avremmo risparmiato 17 miliardi dovrebbe fare ammenda. Le competenze delle Province sono trasferite a Comuni e Regioni, che si trovano a gestirle in condizioni di minore efficienza.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.