BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RETROSCENA/ Articolo 18 e Nazareno, i "diversivi" di Renzi per bloccare il Parlamento

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Il solo fatto che esista il Patto del Nazareno è comunque un’alleanza con Berlusconi. Per quale ragione quest’ultima fosse necessaria, e perché soprattutto celebrarla così spesso e così clamorosamente, è una cosa non chiara e dobbiamo rassegnarci a questo dato di fatto.

 

Ma in fondo non è stata la linea dura del M5S a consegnare Renzi nelle mani di Berlusconi?

Purtroppo questa è una buona diagnosi di un errore grave, dettato da incompetenza parlamentare, ma che certamente è avvenuto. E’ avvenuto proprio questo, il M5S ha fatto un regalo a Berlusconi.

 

Che cosa dovrebbe fare il M5S per evitare di continuare a cadere in questo errore?

Dovrebbe fare quello che hanno fatto i radicali al tempo in cui erano un vero gruppo parlamentare. Non mi riferisco all’ultimo periodo, in cui sono vissuti all’interno del Pd, ma a quando erano un gruppo di cui faceva parte anche Pannella. I radicali si autoconvocavano la mattina presto e tentavano di discutere le cose che il Parlamento non voleva discutere. In questo modo i radicali avevano un impatto molto forte sull’opinione pubblica.

 

Il movimento di Grillo potrebbe fare come Pannella?

Sì, il M5S dovrebbe tentare di seguire la stessa strada. I grillini, che alla Camera e al Senato rappresentano un gruppo numeroso, dovrebbero forzare le rispettive presidenze. Ciò dovrebbe avvenire attraverso un’alleanza, non attraverso una provocazione violenta. Avendo sempre in mente l’obiettivo di una convocazione delle Camere affinché esse si diano un ordine del giorno, invece di riceverne uno dall’alto. Non è costituzionale che le Camere siano impegnate tutto il tempo a fare esattamente ciò che richiede l’esecutivo.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.