BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DAGLI USA/ Luttwak: Renzi faccia Cameron per non "morire" come Berlusconi

Pubblicazione:venerdì 26 settembre 2014

Matteo Renzi (Infophoto) Matteo Renzi (Infophoto)

C’è una differenza rispetto al 2011, cioè manca la voce dei mercati. Proprio per la situazione globale di deflazione, oggi non c’è una pressione sui buoni del Tesoro italiani come tre anni fa. Le nostre emissioni però non sono sostenute dalle colonne di cemento della ripagabilità, ma solo da nuvole e vaghe promesse. Il fatto è che con un debito pubblico di 2mila miliardi l’Italia dovrebbe innestare surplus e avanzi di bilancio da 50 miliardi.

 

Ma...

Poiché però ciò è del tutto impossibile, la situazione da un punto di vista oggettivo è ancora la stessa di quando è caduto Berlusconi. Con la deflazione globale non c’è però nessun interesse a fare la due diligence all’Italia. Il valore reale di tutte le emissioni del Tesoro italiano è il valore di tutti gli avanzi di bilancio che l’Italia può avere, scontato del tasso d’interesse. L’Italia potrebbe sostenere un debito pubblico pari a 700 miliardi, non pari a 2mila miliardi.

 

In fondo il Giappone non ha un rapporto debito/Pil ancora più elevato del nostro?

Il Giappone non è assolutamente nella stessa situazione dell’Italia, per il semplice fatto che in Giappone il debito pubblico è il risultato di investimenti in infrastrutture che permettono all’economia giapponese di essere così produttiva, tanto che la disoccupazione giovanile per esempio è praticamente inesistente.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
26/09/2014 - Cameron (delfini paolo)

Solo che nell'inghilterra di cameron tra un po' ci vorranno burka o palandrana per lavorare, grazie al suo sfavillante governo.

 
26/09/2014 - UK e Italy non sono paragonabili (antonio petrina)

Le riforme di Cameron servono per ridurre il deficit inglese alla stelle , che l'italia ha ridotto nel 2013 con tanti sacrifici ,per il debito pubblico italiano la UE valuta c'è un'agenda di riforme in cantiere cui la UE valuterà i risultati a tempo debito con i suoi modelli econometrici ,per cui la fretta è sempre mala consigliera!!Il debito cala con la ricchezza , come insegna la storia del mugnaio francese arnold ,cui diede ragione il principe illuminato tedesco!