BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SCENARIO/ Renzi non vuole Draghi al Quirinale

Matteo Renzi (Infophoto)Matteo Renzi (Infophoto)

Condivido questa analisi, e ritengo che i fattori in gioco siano tre. L’editoriale di de Bortoli in primo luogo nasce dal fatto che, dopo averlo sponsorizzato, il Corriere ha deciso di non appoggiare più il presidente del Consiglio. Renzi ha poca voglia di farsi influenzare, come dimostra per esempio la sua scarsa reverenza nei confronti delle critiche che già gli ha rivolto Eugenio Scalfari. De Bortoli del resto sta lasciando la direzione del Corriere e vuole farlo con un piglio più robusto. Ma soprattutto Renzi sta deludendo chi vorrebbe fare da subito con lui un accordo per il Quirinale. De Bortoli vorrebbe sponsorizzare Mario Draghi e Renzi non ci sta.

 

Qual è il vero valore della partita per il Quirinale?

Siamo in una fase molto importante, perché se con Renzi o i suoi successori Palazzo Chigi e la politica riprendono la loro centralità, la supplenza del Quirinale diventerà un po’ meno necessaria.

 

L’Italia è ancora a rischio troika?

Spero proprio di no. La troika si è materializzata in un solo, terribile caso, la Grecia. I fondamentali economici dell’Italia continuano a non farci pensare a uno scenario simile. Forse qualcuno, come Eugenio Scalfari, la desidera, anche se è una forma di tafazzismo. Da un punto di vista sociale, la troika in Italia sarebbe un bagno di sangue di proporzioni incalcolabili.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.