BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SALVINI/ In Corea del Nord i bambini giocano felici, l'embargo è una cosa idiota

Il segretario della Lega Nord Matteo Salvini al ritorno da una visita nella Corea del nord, descrive il sanguinario regime dittatoriale come un paese felice, ecco cosa ha detto

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Ha detto che voleva vedere con i suoi occhi e così è partito per la Corea del Nord, insieme al senatore Razzi che, dice il segretario della Lega Nord in una intervista con il Corriere della sera, in quel paese è una star. Ha visto con i suoi occhi e descrive un paese felice il cui embargo per violazione dei diritti umani lo definisce una cosa idiota. Forse Matteo Salvini non ha capito che quello che ha visto è quello che il regime, uno dei più sanguinari al mondo, ha voluto fargli vedere. E cioè bambini che giocano felici per strada invece di stare davanti ai videogiochi, rispetto per gli anziani e un grande senso di comunità. Dice poi che se è vero che in Corea la stampa scrive tutti i giorni le lodi del leader Kim Jong, in Italia si fa lo stesso con Renzi. E la pena di morte c'è anche negli Stati Uniti, aggiunge. In Corea, dice poi, lo stato dà tutto: scuola, casa, lavoro. Conclude dicendo che con la Corea si possono fare ottimi affari, basta embargo, hanno bisogno dei nostri imprenditori.

© Riproduzione Riservata.