BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ITALICUM 2.0/ D'Attorre (Pd): un trucco di Renzi per tenere il Porcellum

Infophoto Infophoto

Sono passati due anni e stavolta l’M5S sarà costretto dai fatti a scendere sul terreno del confronto politico. In ogni caso un quorum ampio attorno a una figura autorevole può essere raggiunto con o senza il coinvolgimento dell’M5S. Non dobbiamo dare alibi e dobbiamo spingere i Cinque Stelle a misurarsi finalmente con la responsabilità che gli elettori hanno dato loro.

 

Lei inserirebbe Romano Prodi nella rosa dei candidati?

Prodi è una figura che ha quei requisiti essenziali che deve avere il presidente della Repubblica: autonomia, autorevolezza, esperienza internazionale, capacità di accompagnare il Paese in un confronto nuovo e diverso con l’Europa.

 

Quali altri nomi vicini al Pd avrebbero la forza per sfidare Prodi?

Non è il momento adesso di arrivare ai nomi. Il problema è metterci d’accordo sul profilo della personalità che dobbiamo proporre e sul metodo. Se condividiamo criteri e metodo, la persona si può trovare, e possiamo perfino avere l’obiettivo di eleggere il presidente fin dalla prima votazione.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.