BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

CAOS ITALICUM/ Il giurista: il "Renzellum" è incostituzionale

L'aula del Senato (Infophoto)L'aula del Senato (Infophoto)

Sarebbe stato serio fissare un premio del 20% dei seggi e una soglia minima del 31%, sotto la quale non vi sarebbe alcun premio, ma obbligo responsabile dei partiti di fare una cosiddetta "grande coalizione". Il ballottaggio non vi sarebbe e le posizioni dei partiti davanti ai cittadini sarebbero più trasparenti.

Cosa manca all'Italicum di Renzi? 
Una seria riflessione sulla democrazia, che non è il governo di alcuni o di uno solo. Una seria riflessione sul concetto di rappresentanza. Una seria riflessione sull'idea di partito politico.

Si parlava di parere preventivo di costituzionalità della Consulta, Renzi non l'ha voluto.
Nel nostro ordinamento la Corte costituzionale non può rilasciare pareri preventivi di costituzionalità. Credo che si tratta di una boutade attribuita a Renzi. Non posso credere che il presidente del Consiglio abbia potuto dire una simile inesattezza.

(Federico Ferraù)
 

 

© Riproduzione Riservata.