BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPILLO/ I franchi tiratori della Terza Repubblica

Silvio Berlusconi (Infophoto) Silvio Berlusconi (Infophoto)

Il new comer Renzi ha provato a tirar diritto, a far valere quel “primato della politica” che Craxi si era già giocato prima di rivendicarlo. Ovviamente l’ha fatto per rafforzare la sua leadership ancora magmatica, nel Pd, in Parlamento e nel Paese. E comunque sia andata con il codicillo “salva Berlusconi”, il Premier ha il torto oggettivo di non essere riuscito nel suo intento, patendo un serio scacco d’immagine in un momento delicato.

Però la questione resta una: elementare e brutale. Se qualcuno ha ricette utili a risolverla (non con Piazzale Loreto) o anche solo ad aggirarla ha diritto di provarci quanto Renzi. Ma se l’obiettivo - venato di moralismo politico e di revanchismo in cattiva fede - rimane quello di issare al Quirinale un magistrato-siciliano-di-sinistra come il presidente del Senato Piero Grasso o l’ex capogruppo Ds al Senato Anna Finocchiaro, dubitiamo che i franchi tiratori della Terza Repubblica stiano facendo il “bene del Paese”. Come non l’ha mai fatto Di Pietro.

© Riproduzione Riservata.