BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

QUIRINALE/ Calderoli: Lega pronta a votare il candidato di Pd e Forza Italia

Roberto Calderoli Roberto Calderoli

Finalmente verranno meno gli accordi sulla legge elettorale e sulla riforma costituzionale, fatti solo tra i segretari di partito. A quel punto dovranno scendere dal pulpito e presentare una persona condivisa anche dai parlamentari, oppure anche al quarto scrutinio sarà impossibile trovare un accordo. Oppure dovranno presentare un candidato che sia in grado di raccogliere dei voti trasversali. Non credo che il Parlamento sarà disponibile a votare un signor nessuno da mettere lì per fare piacere a qualcuno.

 

Sarà quindi indispensabile trovare una figura autorevole…

Esattamente. Se poi non avrà una coloritura politica ancora meglio, comunque l’auspicio è che sia una persona preparata e saggia.

 

Una figura come Draghi avrebbe le caratteristiche?

Draghi è il simbolo della distruzione dell’economia del Paese, prima come governatore della Banca d’Italia e oggi della Bce, e quindi è l’antitesi di quello che ci vuole. Noi stiamo cercando una cura alla malattia della crisi, mentre Draghi personifica la malattia stessa.

 

La destra è in grado di esprimere dei nomi per il Quirinale?

Salvini ha parlato di Caprotti e di Feltri, che non sono sicuramente di sinistra ma hanno collocazioni politiche particolari. Tutti gli altri nomi che sono girati sono dei professionisti della politica e della sinistra.

 

Feltri potrebbe essere adatto come presidente?

A questa domanda non risponderò mai. Già a parlarne prima si bruciano i nomi, se poi a farlo è uno della Lega si bruciano per sempre. Quindi al di là dei singoli casi, se arriveranno dei nomi con le caratteristiche che abbiamo richiesto noi siamo disponibili a votarli.

 

Feltri non sarebbe certo un presidente provvisto di doti di mediazione…