BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

GENDER/ Regione Puglia: mozione a sostegno della rete Lgbt Re.a.dy.

In discussione da parte del consiglio regionale della Puglia una mozione di sostegno alla rete Re.a.dy. accusata di voler introdurre nelle scuole l'ideologia gender

Immagine di archivioImmagine di archivio

Disapprovazione e contestazione è stata espressa da associazioni e movimenti a difesa della famiglia per la decisione da parte del consiglio regionale pugliese di discutere una mozione che esprima adesione e sostegno al gruppo Re.a.dy, notoriamente impegnato nella battaglia per introdurre l'educazione omosessuale nelle scuole. Il caso più noto riguarda la proiezione di un film a contenuti gay proiettato in un istituto scolastico inferiore di Treviso nel maggio 2014, film distribuito appunto dalla rete Re.a.dy. I Comitati sì alla famiglia esprimono contrarietà alla mozione e al tentativo della regione Puglia di sostenere questa associazione: "I “Comitati Sì alla famiglia esprimono forte disapprovazione poiché, spiegano in un nota, «fra gli scopi della rete vi è la promozione della ideologia di genere nelle scuole».

© Riproduzione Riservata.