BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SONDAGGI/ Ferrari Nasi: il 73% degli italiani ritiene gli immigrati un pericolo, la Lega non c'entra

Matteo Salvini Matteo Salvini

Il dato che emerge non è che la gente ha più paura di prima, bensì che i media ne parlano più di prima. Questa paura nella gente c’è sempre stata anche prima degli attentati di Parigi. Il timore del terrorismo non è dunque l’unica leva che spinge una persona a votare un partito piuttosto che un altro. E’ probabile che nel breve periodo la Lega nord aumenti i suoi consensi, ma magari tra un mese tornerà al punto di partenza. Basta che Renzi faccia uno dei suoi annunci, per esempio dicendo che triplicherà i poliziotti in Italia, e il Pd riconquista i consensi presi temporaneamente da Salvini.

 

Allora vuole dire che gli italiani votano in modo incoerente con i loro principi?

Niente affatto, la spiegazione è più semplice. Secondo un sondaggio che ho realizzato di recente, il 68% degli elettori decide chi votare sulla base di valori come legalità e trasparenza, mentre per il 19% conta la ripresa economica e soltanto per l’8% la sicurezza. L’allerta terrorismo è un problema contingente.

 

In che senso?

In questo momento ne parlano tutti e focalizza l’attenzione dei media, nella gente però questa paura c’era già. I sondaggi di cui le sto parlando sono stati realizzati tutti nello stesso periodo. Quindi abbiamo contemporaneamente il 73% degli italiani che dicono che gli immigrati sono un pericolo, e il 92% che dice che il principale tema in base a cui decide chi votare non è la sicurezza bensì la trasparenza o l’economia.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.