BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SONDAGGI/ La "legalità" di Grillo vale il 50% in più di voti della "ripresa" di Renzi

Beppe Grillo (Infophoto) Beppe Grillo (Infophoto)

A Milano la situazione è sostanzialmente diversa in quanto c’è un trend positivo, che prima era timido e poi con l’Expo è andato sempre meglio. Anche se va detto che se fossimo in serie B, con Expo saremmo arrivati prima in classifica. Peccato però che stessimo giocando in serie A. Milano si era presentata con un progetto fantastico, che includeva la via delle acque e che l’avrebbe resa una vera capitale mondiale. Invece ha organizzato una grandissima fiera del turismo dove tutto ha funzionato bene, ma niente di più.

 

A Milano chi è più forte? L’M5S, il Pd con Sala o il centrodestra?

A Milano in questo momento non c’è una questione morale come a Roma e tutto sommato non ci sono i problemi con la giustizia presenti nella capitale. Il grillismo quindi ha meno presa, perché il messaggio dell’M5S è: “Tutti a casa” o “Sono tutti disonesti”, ma a Milano non siamo a quei livelli. E poi la tradizione di Milano è che i moderati di centrodestra e il Pd siano forti. Forza Italia però in questo momento è allo sfacelo, e quindi io vedo avvantaggiata la sinistra. Le forze di centrodestra sono in affanno anche nella loro storica roccaforte.

 

Come candidato lei vede meglio Lupi o Del Debbio?

Del Debbio è un presentatore tv, e se io fossi un elettore di centrodestra già non lo voterei solo per questo motivo. Dopo che a Milano abbiamo avuto Nicole Minetti non candiderei mai Del Debbio. Vedere un altro che viene paracadutato dalla televisione per volontà di Berlusconi, anche se Del Debbio non è la Minetti, però mi ricorda lo stesso meccanismo. Mentre se Berlusconi e Salvini trovassero un buon candidato allora ci si potrebbe fare un pensiero.

 

Quali chance ha invece Passera?

Se Berlusconi e Salvini gli dessero i loro voti potrebbe giocarsela. Ma deve essere chiaro che Passera è Passera in quanto non ha i voti, mentre se ce li avesse sarebbe Berlusconi.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.