BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPILLO/ Se Mattarella "celebra" la nomina di Canzio in Cassazione (e vigila sulle altre)

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Il curioso intreccio fra l'assestamento dell'organigramma della Cassazione con quello della Consob è forse causale, ma non del tutto marginale, nei giorni in cui il ruolo dell authority finanziarie è nel mirino (e lo stesso Mattarella, l'altroieri, ha marcato la sua vigilanza istituzionale sull'inedito coinvolgimento nel campo della tutela del risparmio di un'altra autorità indipendente guidata da un magistrato, l'Anac di Raffaele Cantone).

Più simbolicamente sostanziale è sembrata la presenza fisica del capo della Stato alla mossa davvio di un più ampio giro di poltrone giudiziarie: la sostituzione di Canzio alla Corte d'Appello di Milano sarà il primo passaggio, prevedibilmente contemporaneo a quello del successore di Edmondo Bruti Liberati a capo della Procura di Milano. Qui Il candidato front runner resta il procuratore aggiunto per i reati finanziari Francesco Greco: eterno candidato al vertice Consob.

No, quella di Mattarella ieri al Csm non è stata visita semi-natalizia. il Presidente è invece andato a trasmettere ai magistrati - ma nondimeno ai "laici" del Csm - un messaggio chiaro: non è tempo né di conflitti interni o esterni alle istituzioni, né di designazioni "sbagliate" negli uffici chiave del sistema giudiziari.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.