BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Renzi ha perso 2-1 la partita più importante

Pubblicazione:lunedì 28 dicembre 2015

Sergio Mattarella (Infophoto) Sergio Mattarella (Infophoto)

Matteo Renzi ha certamente ragione quando rileva che verso Parigi c'è più flessibilità. Ma Hollande, pur avendo perso le elezioni europee, ha fatto nominare il suo Moscovici commissario agli Affari economici mentre Renzi ha investito il successo sulla Mogherini. In che cosa è stata finora utile all'Italia la Mogherini? In sostanza non abbiamo nessuno nella Commissione europea che ci tuteli. Inoltre a livello politico, a cominciare dal Partito socialista europeo, i rapporti sono molto labili. La sparata del sindaco di Firenze, Nardella, in apertura della Leopolda su "le socialdemocrazie europee che sono alla canna del gas" ha cristallizzato l'isolamento di Renzi nel Pse. Con i liberali di Cameron nessun rapporto. Insomma: nessun governo, nessun gruppo parlamentare, nessun commissario che ci dia il minimo aiuto e siamo finiti in balìa della Merkel.

Nel complesso la vicenda Boschi-Etruria vede Renzi molto "gladiatore", ma anche molto esposto mentre è cresciuto il ruolo del Quirinale: la presidenza Mattarella, di fronte all'"inferno" scatenato da Palazzo Chigi, ha finalmente trovato lo spazio libero per il suo decollo con un ruolo di crescente sovrintendenza. Se Renzi sembra andare a Berlino per rimettersi alla clemenza della corte (della Cancelliera), l'imminente viaggio negli Stati Uniti si profila come un successo per il Quirinale destinato ad aumentarne il peso. La grazia ai due agenti della Cia è ben calcolata a questo fine (soprattutto con l'obiettivo di ottenere una riservata, ma decisa iniziativa di Obama per i nostri due marò).

Con la vicenda Etruria-Boschi il governo non si è certo rafforzato, il Quirinale non è più un semplice arbitro ma un'istituzione superiore con autonoma regìa e il centro-destra (FI-Lega-Meloni) in piena crisi — con Berlusconi che chiude il partito, i parlamentari che scappano, i leghisti estremisti — se fa una lista unica secondo i sondaggi può essere in testa.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
30/12/2015 - Banche (Luciano Vignati)

I risparmiatori truffati delle banche popolari toscane, emiliane, umbre e marchigiane mi fanno pena perché nei loro confronti si è perpetuato il credo della sinistra italiana, cioè che il popolo bue serve per avere voti alle elezioni (qualsiasi) e dopo merita di essere sottomesso agli interessi dei poteri forti e ai conflitti di interessi che la maggior parte degli esponenti del PD hanno con l'alta finanza, da qui la celebre frase "ABBIAMO UNA BANCA". Dopo tanto cinismo e menefreghismo mi viene da pensare che ognuno ha ciò che si merita e loro si meritano Renzi e i suoi compari di merende. Ovviamente la commissione d'inchiesta manderà tutto in vacca e non ci saranno colpevoli.

 
28/12/2015 - Banche (Pierluigi Assogna)

Non c'è problema. L'italica socializzazione delle perdite di chiunque, nessuno escluso, tornerà a trionfare.

 
28/12/2015 - commento (francesco taddei)

sia renzi che mattarella difendono i colpevoli. in europa altro che serie b, siamo già retrocessi. meno vanterie e più risultati.