BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

L'INTERVISTA/ Salvini: così io e Silvio fermeremo le finte riforme di Renzi

Matteo Salvini (Infophoto) Matteo Salvini (Infophoto)

I greci hanno votato con coraggio. Ora vedremo se Tsipras andrà avanti a fare quello che ha promesso, o farà come Renzi e si rimangerà tutto.

 

Il programma di Tsipras è coerente e serio?

Sì, ma va bene per Atene e non per l’Italia, perché noi fortunatamente non siamo la Grecia. Abbiamo aziende, industrie, agricoltura. Se avessimo un governo coraggioso saremmo quelli che crescono di più in Europa. Il vero problema è l’euro, una moneta da rottamare il prima possibile.

 

E come si fa a rottamare l’euro?

Lo faremo noi quando andremo al governo. Stando all’opposizione è difficile farlo.

 

Si alleerebbe a Tsipras in chiave anti-euro?

In chiave anti-euro mi alleerei con chiunque, anche con Grillo. Al leader dell’M5S ho proposto più di una volta un incontro, ma lui ha sempre rifiutato.

 

Grillo non fa sul serio?

Il suo problema è che non va mai fino in fondo. Ma più che lui il problema sono i suoi parlamentari.

 

Perché?

Perché non c’è un programma, non c’è un’idea chiara, e quindi nell’M5S ognuno va per suo conto.

 

Che esperienza è stata parlare a Palermo?

Molto bella. Oggi mi trovo a Strasburgo e ho appena finito di lavorare sul dossier che mi hanno consegnato i pescatori palermitani massacrati dalle norme europee. Mi è stato molto utile, per non parlare dell’affetto trovato che è stato commovente.

 

Tosi ha detto che potrebbe fondare un suo partito. Che cosa gli risponde?

Non mi sembra che sia un momento in cui in Italia c’è bisogno di nuovi partiti.

 

Le affermazioni di Tosi esprimono il disagio all’interno della Lega?

Io non ho alcun tipo di disagio e i nostri militanti e gli elettori neanche. Però vedrò Tosi settimana prossima e ne parleremo.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
12/02/2015 - Era meglio l'Umberto! (claudia mazzola)

A Salvini non gliene va bene una! Non si fa politica così.