BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CAOS RIFORME/ Il "golpe" dolce di Renzi

Pubblicazione:sabato 14 febbraio 2015

Matteo Renzi (Infophoto) Matteo Renzi (Infophoto)

Renzi non ha un disegno autoritario in quanto non ha nessun disegno, ma di fatto la direzione verso cui sta andando è quella. Si deve fermare, in quanto può anche avere i numeri in Parlamento, ma non ha più la maggioranza politica. Fare una riforma costituzionale con una maggioranza comprata è un colpo di Stato. L’unica soluzione democratica è tornare alle urne.

 

E se in Italia, più che una dittatura, si stesse realizzando una sorta di “presidenzialismo di fatto”?

E’ pur vero che anche Obama non ha la maggioranza al Congresso, però è stato eletto. Sono favorevole al presidenzialismo anche in Italia, ma non possiamo avere un presidente del consiglio che è nominato non si sa da chi. Il presidente del consiglio non dovrebbe essere eletto dalle primarie del Pd bensì dal popolo. Obama ha sconfitto Romney, e Renzi chi ha sconfitto?

 

Che cosa accadrebbe se si andasse al voto anticipato?

Sarebbe l’inizio del caos? Io non credo che la democrazia sia l’inizio del caos. In Italia è sospesa da molto tempo, ma tornare alla democrazia non credo che avrebbe effetti deleteri. Al contrario creerebbe ordine, si conoscerebbero i rapporti di forza, si saprebbe chi vince e chi perde, bisognerebbe mettere delle idee in campo e misurarsi su quelle. La democrazia è complicata e faticosa, richiede molta abilità, e di certo non basta dare due “cazzotti”.

 

Per Renzi, “il disegno delle opposizioni non è migliorare l’Italia ma rallentare e bloccare noi”. Lei che cosa ne pensa?

Il disegno per migliorare l’Italia lo deve avere chi governa e non chi fa l’opposizione. Poi se anche la minoranza ha un disegno tanto meglio. In questo momento è Renzi che governa, non può dire che l’opposizione non ha un disegno, è lui che ci deve spiegare quale disegno ha. Se ciò che ha in mente di fare è una legge elettorale contro tutti, è un disegno antidemocratico e bisogna trovare il modo di fermarlo.

 

Come vede invece il riposizionamento di Berlusconi?

Sul merito Berlusconi non ha una posizione molto forte. Avrebbe dovuto opporsi prima, e invece lo ha fatto solo a partire da un certo punto. Sul metodo però ha ragione Berlusconi. Capisco che non si fidi più di chi fino a un giorno prima gli aveva detto “Facciamo tutte le cose insieme”, e poi quando si è trattato di eleggere il presidente della Repubblica lo ha usato e gettato.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
14/02/2015 - E ve ne accorgete adesso? (Rodolfo Spezia)

Inutile chiudere la stalla quando i buoi sono scappati. Ma è stato Giorgio Napolitano che ha dato inizio al processo in svolgimento,e Berlusconi,come al solito,dormiva. Il popolo è cloroformizzato dalla Tv,e poi non si interessa di niente. Sono curioso di vedere come va a finire con l'Isis a poca distanza dalla Sicilia. Secondo me,la Jihad non dovrebbe faticare molto a conquistare Roma.Vediamo.