BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RISULTATI PRIMARIE CENTROSINISTRA/ Campania, Vincenzo De Luca vince la sfida con Andrea Cozzolino

Sono andate in scena ieri in Campania le primarie del centrosinistra. Vincenzo De Luca, ex sindaco di Salerno, ha nettamente superato Andrea Cozzolino: ecco tutti i dati.

Vincenzo De Luca Vincenzo De Luca

Vittoria netta di Vincenzo De Luca alle primarie del centrosinistra per la presidenza della Regione Campania. L'ex sindaco di Salerno ha sbaragliato la concorrenza dell'europarlamentare Andrea Cozzolino, ottenendo il 52% dei voti. In compagnia dei figli Piero e Roberto, De Luca si è diretto alla sede del Pd di Napoli, in Via Santa Brigida. Solo qui ha voluto finalmente commentare il risultato elettorale, forte di una vittoria dai contorni netti: "E' stato un voto libero. Sarà una rivoluzione democratica. Si apre una fase di unità e concretezza di programmi", ha detto. Si apre adesso la vera partita, quella che lo vedrà affrontare Stefano Caldoro, il governatore attualmente in carica della Regione Campania che correrà per il centrodestra alle prossime elezioni. Intanto però il Pd ritiene un successo queste primarie, che hanno visto (come già in altri casi) una buona affluenza, anche se inferiore ad altre giornate elettorali: stavolta si parla di circa 160.000 votanti. Un dato non molto inferiore quello che aveva visto prevalere Bersani per le primarie di coalizione (195.000 persone). Proprio attorno a queste primarie si erano accese forti polemiche alla vigilia, che avevano coinvolto importanti personalità del mondo politico e della cultura come Roberto Saviano. Lo scrittore aveva lanciato una vera e propria crociata contro lo strumento delle primarie, già oggetto di polemiche dopo il caso della Liguria di qualche mese fa, che aveva dato luogo alle dimissioni di Sergio Cofferati. Saviano aveva parlato della mancanza di meccanismi certi di regolamentazione, che impedirebbero una scelta del tutto libera, e della presenza del voto di scambio anche in queste occasioni, momenti che consentirebbero favoritismi e clientelismi. Lo scrittore aveva perciò lanciato un appello al non voto.

Ma chi è Vincenzo De Luca? 66 anni il prossimo 8 maggio, De Luca viene da venti anni come sindaco di Salerno, con una carriera politica che lo ha visto sempre presentarsi all'interno di liste civiche, senza scegliere simboli di partito. I suoi successi nelle quattro candidature a sindaco sono stati baciati da un consenso con percentuali bulgare in alcuni casi: nel 2011 è stato eletto con il 74% delle preferenze. De Luca come candidato alla presidenza della Regione Campania non è però una novità. Ci aveva provato già nel 2010, quando venne sopravanzato da Caldoro. De Luca è stato però anche protagonista della politica a livello nazionale, visto che nel 2013 è stato viceministro alla infrastrutture per il governo Letta. Proprio qui però risiedono alcune ombre sulla sua impresa politica. De Luca infatti ebbe un rapporto difficile con l'attuale ministro Lupi e soprattutto non si dimise dalla sua carica di primo cittadino, diventando dunque un caso di incompatibilità. Un'altra macchia sul suo passato è rappresentata da una condanna in primo grado per abuso d'ufficio nella questione cha ha riguardato il termovalorizzatore di Salerno. E' stato per questo inibito ai pubblici uffici. Dovesse vincere le elezioni regionali, il rischio è che non possa sedersi sulla poltrona di governatore per qualche tempo. Prima però ci sarà da affrontare Caldoro, e la partita non sarà una passeggiata.

© Riproduzione Riservata.