BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PM E GIORNALI/ Da Berlusconi a Renzi, che cosa è cambiato?

Pubblicazione:lunedì 23 marzo 2015

Silvio Berlusconi (Infophoto) Silvio Berlusconi (Infophoto)

Il tema della scissione incombe. Ciò che la rende improbabile è il fatto che gli eventuali scissionisti non sanno ancora quale possa essere il nuovo soggetto politico. E’ più facile immaginarsi una condizione di separati in casa, con gruppi che convivono nello stesso partito, ma che volta a volta decidono se votare a favore o contro i provvedimenti della maggioranza. Una specie di convivenza tra più micro-partiti, rispetto a cui la corrente renziana è maggioritaria. Anche se poi nelle periferie non sempre prevale, come documentano le vittorie alle Primarie di Vincenzo De Luca in Campania e di Michele Emiliano in Puglia.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
23/03/2015 - Chi può farlo si muova (Luigi PATRINI)

Chi può farlo si muova, dunque. Anche questa intervista conferma che siamo vicini al classico "punto di non ritorno". Quando lo avremo superato, avremo solo la possibilità di additare i colpevoli. Magra consolazione!