BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CAOS BERLUSCONI/ Tra la tattica del carciofo di Fitto e l'Opa (ostile) di Salvini

Pubblicazione:

Matteo Salvini (Infophoto)  Matteo Salvini (Infophoto)

Emblematico è il modo di muoversi di Salvini, che si è avventato proprio sul caos pugliese offrendo alla Poli Bortone l'alleanza della lista sudista che si rifà al suo nome. Un chiaro indizio dell'Opa (ostile) che la Lega sta mettendo in pratica non più solo nelle regioni settentrionali. E anche il passo indietro imposto al candidato del Carroccio in Liguria, Rixi, a favore di Toti non è casuale, ma indica la volontà di rimanere collegato con Forza Italia a costo di fare qualche concessione proprio per assorbirla.

Ovviamente Berlusconi non ha nessuna intenzione di consegnarsi in catene al giovane leader del Carroccio. Ha avviato attraverso i propri proconsoli un profondo rinnovamento generazionale del suo partito che verrà portato ancora più avanti dopo le regionali. Voci di corridoio riferiscono di una grande sorpresa che sarebbe in preparazione per giugno, subito dopo le elezioni regionali. I contorni sono ancora indefiniti, ma potrebbe trattarsi di una sorta di rifondazione del partito praticamente da zero.

Difficile dire oggi se questa mossa abbia delle chanches di riuscita. Molto dipenderà dall'esito del voto: se sarà una débâcle, come molti temono, sarà tutto più difficile. Il 78enne leader azzurro appare alla maggior parte degli osservatori appannato e distante, chiuso in una sorta di bunker. 

Questa indecisione di Berlusconi, che il centrodestra italiano lo ha inventato dal nulla, sta condizionando tutta quell'area politica. Sinché il vecchio leader, quattro volte presidente del Consiglio, resterà in campo la ricomposizione diventerà più difficile, perché la sua capacità di aggregare sembra svanita. Per sempre, probabilmente.

Ma coloro che si contendono le sue spoglie non sembrano in grado di riorganizzare un fronte comune. E proprio nella parte del padre nobile forse Berlusconi potrebbe dare un ultimo contributo al campo dei moderati italiani. Lui, però, sul viale del tramonto non ci si vede affatto.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.