BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ELEZIONI?/ Franchi: no, Renzi usa l'Italicum (solo) per "ripulire" il suo Pd

Pubblicazione:sabato 4 aprile 2015

Pier Luigi Bersani (Infophoto) Pier Luigi Bersani (Infophoto)

Landini fa una cosa diversa, cioè la “coalizione sociale”. Non credo che a breve abbia in mente l’idea di fare un partitino. Per avere successo Landini dovrebbe riuscire a tenere insieme pezzi di società tra loro anche diversi: non soltanto la Fiom e una parte della Cgil, ma anche un reticolo di esperienze che pur appartenendo alla sinistra non si riconoscono nel Pd di Renzi. Stiamo comunque parlando di una forza che nel migliore dei casi può essere del 7-8%.

 

Siamo sicuri che gli elettori del Pd stiano tutti dalla parte di Renzi?

Viviamo in una situazione di costante restringimento dell’elettorato attivo. La realtà è che chi non si trova d’accordo con la linea di un partito non va a votare. Per ora comunque Renzi ha il vento in poppa, ma non è detto che continui così.

 

Quali conseguenze può avere per Renzi e il Pd il caso Pisapia?

La selezione dei sindaci per il Pd è il terreno più difficile. La vittoria di Pisapia alle Primarie era stato l’esempio più clamoroso del fatto che il Pd non riusciva a portare al voto il suo candidato. Non credo che ora si ritenterà una carta di questo tipo. Il caso Pisapia avrà un peso negativo, anche se poi guardando alla Campania emerge che il Pd di Renzi è in grado di reggere perfino a una situazione di questo tipo.

 

Che cosa si sta muovendo nel centrodestra?

Il centrodestra raccoglierà dei voti, e le regionali saranno un banco di prova anche da questo punto di vista. Siamo in una situazione molto paradossale, perché si è inaugurata la stagione post-berlusconiana ma con Berlusconi tuttora in sella. Al di là del discorso che sta portando avanti la Lega, la discussione e il confronto politici nel centrodestra sono abbastanza spettrali. All’’elettorato moderato del centrodestra del resto le cose che fa Renzi vanno più che bene.

 

Come vede il futuro della Lega?

Bisognerà vedere la forza e la durata del fenomeno Salvini, ma in una situazione in cui Marine Le Pen perde colpi può anche perderli il Carroccio. E il Nuovo Centro Destra di Alfano? Ncd è nelle condizioni di una forza “gregaria a tempo”. La stessa vicenda della sostituzione del ministro Lupi con Delrio, con Renzi che impone ad Alfano la scelta di un ministro donna per gli Affari regionali, è la condizione di chi deve trangugiare tutto sapendo che la cosa non durerà poi tanto.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.