BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ELEZIONI REGIONALI 2015/ Grillo prepara un brutto scherzo a Renzi

Pubblicazione:domenica 17 maggio 2015 - Ultimo aggiornamento:lunedì 1 giugno 2015, 14.44

Beppe Grillo (Infophoto) Beppe Grillo (Infophoto)

Pd e Forza Italia non hanno risolto le questioni che hanno portato l'M5S ai risultati del 2013. Le dirò di più: non vedo perché M5S dovrebbe perdere.

Si spieghi.
Sicuramente il centrodestra ha problemi enormi, sta ancora finendo di affogare e quindi non ha ancora cominciato a rinascere. Il centrosinistra, invece, ha Renzi. Nuovo, giovane, poteva essere una bomba. Anzi, inizialmente lo sembrava, infatti lo scorso hanno Grillo ha perso parecchio nei sondaggi (ecco lo studio delle tendenze) ma ora Renzi non sembra in grado di essere così incisivo come molti ritengono sia necessario. L'Italicum è una nuova legge elettorale: ma è così diversa da quanto c'era prima? Molte riforme sono osteggiate dalla sua stessa parte politica o dagli apparati dello Stato. E quindi vengo edulcorate, o si impantanano.

Diceva del M5S.
Grillo sta reggendo tendenzialmente bene ed il contesto è quello definito poc'anzi.

Ciò vorrebbe dire che potrebbe non essere Toti, ma M5S a battersi con Paita?
Potrebbe. Ma anche no. Gli ultimi giorni di campagna sono come una finale di Champions. Magari la squadra è andata male tutto l'anno in campionato e non è in grandissima forma, ma l'esperienza e la possibilità di giocarsi il tutto per tutto in poco tempo possono ribaltare qualsiasi pronostico.

Ormai sono due anni che M5S viaggia intorno al al 20 per cento eppure che cos'ha portato? Che cosa sta facendo?
Certo, non sbaglia chi non fa. Ma il ragionamento di molti è semplice e potrebbe essere il seguente. Primo: quando ha governato, il centrodestra non mi ha soddisfatto, alcuni sono pure stati arrestati. Secondo: quando ha governato, il centrosinistra non mi ha soddisfatto, alcuni sono pure stati arrestati. Terzo: non ci sono particolari ragioni per cui questo dovrebbe cambiare. Quarto: se provo con questi nuovi al massimo fanno come gli altri, magari ne arrestano pure qualcuno, e la situazione non sarà diversa da ora. Oppure, va bene e qualcosa cambia: proviamo.

M5S catalizzerebbe anche voti di centrodestra?
Questo è sicuro. Ho più volte dimostrato, dati alla mano, come l'M5S abbia due anime, quasi equivalenti e abbastanza radicali, di destra e di sinistra. Infatti è assolutamente necessario che non si allei con nessun altro partito riconosciuto. Se lo facesse, o con una parte o con l'altra, perderebbe almeno il 30-40 per cento dei voti.

Questo cosa comporta?
Il poter proporre temi che una volta piacciono agli uni e una volta piacciono agli altri. A volte sostenuti da ragionamenti alternativi ai classici proposti dai partiti tradizionali, che fanno sì che un tema come il blocco dell'immigrazione (assolutamente di destra) possa anche essere accettato da una certa sinistra. O lo stesso reddito di cittadinanza, da una certa destra. Un fatto che molti paiono non sottolineare abbastanza, ad esempio, è che Grillo si rivolge alle fasce popolari più che a quelle borghesi dei due schieramenti contrapposti.

Alcuni dicono che la Liguria è una regione chiave, altri che se anche la Paita dovesse perdere, Renzi andrebbe avanti esattamente come il giorno prima. Sì o no? 


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >