BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

IL CASO/ Vaccaro (ex Pd): lascio il partito perché mi vergogno di Renzi

Vincenzo De Luca (Infophoto)Vincenzo De Luca (Infophoto)

De Mita passerà alla storia come uno dei peggiori politici locali del Paese. L’accordo con questo 86enne ancor oggi sindaco e la sua famiglia, tra cui suo nipote l’onorevole Giuseppe De Mita, rappresenta una delle pagine più tristi del renzismo. E’ una contraddizione assoluta: nel 2015 il quarantenne Renzi governa l’Italia, e De Luca fa un patto con un ultra 80enne per tentare la scalata alla Regione e portarvi cose che pensavamo appartenessero al passato remoto.

 

Ci sono altri parlamentari che potrebbero seguirla?

Ci saranno nel tempo altre personalità che valuteranno l’impraticabilità di ogni costruzione nel Pd come ho fatto io. In politica come in amore mai dire mai. Può darsi che lo stesso Renzi si renda conto di quanto sta compiendo, e durante il mio pellegrinaggio a Santiago di Compostela pregherò anche per questo, ma se nulla cambia dovremo arrivare alla conclusione che nella politica nazionale è cambiato tutto per non cambiare nulla. Camaleonti e gattopardi hanno prevalso.

 

Che cosa ne pensa dell’Italicum?

Ho scelto di non partecipare al voto. Sono in una fase di riflessione personale e utilizzo questo mese di campagna elettorale per compiere il Cammino di Santiago. Non escludo una conclusione anticipata della mia parabola politica alla luce di questi assurdi comportamenti della dirigenza nazionale.

 

Il vero problema è quanto sta avvenendo in Campania o il renzismo in quanto tale?

Viste da Sud le due cose coincidono. Non c’è nessuna assunzione di responsabilità per lo sviluppo di quest’area del Paese, così come per quanto riguarda le riforme istituzionali manca una valutazione di merito che ci faccia andare oltre le perplessità. Renzi ha portato a casa l’Italicum, ma un premier capace di decidere così rapidamente impiegherebbe due mesi a fare approvare il Mattarellum.

 

Lei ritiene che si dovrebbe tornare alla legge elettorale del 1993?

All’Italicum si era arrivati per il Patto del Nazareno che in seguito si è rotto. Mi domando perché non si torni alla legge che tutti ritenevano come buona prima della forzatura del Porcellum voluta da Berlusconi e dalla Lega. Io stesso nei prossimi giorni presenterò un disegno di legge per reintrodurre il Mattarellum.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
05/05/2015 - Scuola guida (Santino Camonita)

Non sono un fan di Matteo Renzi. Ma mi pare che al Premier non gliene frega nulla di perdere i Vaccaro, i Civati, gli Speranza... Tanto per ogni elettore dl PD perso ne guadagna tre dal centro destra ( o da quel che ne resta di esso). E' questa la vera forza di Renzi (e lui lo sa): il centro destra non esiste più (e loro non lo sanno) o meglio... un po' come succede con l'auto: la guida è a sinistra, ma se non vuoi fare un frontale devi sempre stare a destra.