BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

CAOS PD/ Macaluso: Civati, hai fatto un regalo a Renzi, dovevi pensare a Saragat...

Pippo CivatiPippo Civati

E’ giusto che il capo dello Stato non intervenga a meno di una manifesta incostituzionalità. Ma deve essere un fatto talmente evidente da costringerlo a un passo di questo tipo. Altrimenti il presidente della Repubblica deve firmare, come hanno firmato sempre tutti.

 

Napolitano in più casi scelse di non firmare norme su cui aveva delle riserve…

Napolitano non firmò per contraddizioni presenti nelle norme stesse, come dei decreti che non avevano un carattere di urgenza previsto dalla Costituzione. Altri presidenti, come per esempio Pertini, invece firmarono qualsiasi legge.

 

Sull’Italicum c’è stato un numero di dissidenti in aumento. Sulla riforma del Senato, Renzi rischia di andare sotto?

Questo non lo so, lo vedremo durante le votazioni a Palazzo Madama. E’ inutile fare ora previsioni su come andranno le cose.

 

I continui strappi di Renzi, come la fiducia sull’Italicum, produrranno delle conseguenze politiche?

Finora non mi pare che ne abbiano avute. Le conseguenze politiche sarebbero la fuoriuscita di Civati? Lasciamo stare. Anche se comunque avere messo la fiducia è stato un errore e una forzatura, perché la legge sarebbe passata lo stesso. Il premier ha posto la fiducia per sfidare la sua minoranza, e quindi è stata una vicenda interamente interna al Pd.

 

Che cosa ne pensa dell’ipotesi di indire un referendum contro l’Italicum?

Un referendum contro la legge elettorale non si può fare. Bisogna limitarsi a parti dell’Italicum, come si è fatto anche in passato, in quanto una legge elettorale deve esserci sempre.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
07/05/2015 - Civati sarebbe un grande se... (Giuseppe Crippa)

Civati sarebbe un grande soltanto se si dimettesse immediatamente da deputato: è stato infatti eletto coi voti assegnati al suo partito (senza preferenze) e quindi grazie al voto di elettori che per la grande maggioranza sono con Renzi.

 
07/05/2015 - CIVATI E' UN GRANDE (CARLA VITES)

L'opposizione all'interno del proprio partito significa che il proprio partito preveda un'opposizione. Il partito di Renzi, piccolo esempio di giacobinismo di provincia, non consente, ma soprattutto non merita un'opposizione al suo interno. Civati ha dimostrato di essere un vero uomo politico: anziché lo schieramento per lo schieramento ha scelto l'ideale che aveva proposto ai suoi elettori. In Italia essere dentro un cosiddetto partito non significa più nulla e forse non è un male. Ritengo che il gesto di dignità e di libertà nonché di stima per i suoi elettori di Civati gli porterà molto più seguito di quanto non ne porterà a coloro che si tengono ben stretti al carro del cosiddetto vincitore. CIVATI E' UN GRANDE