BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MAFIA CAPITALE/ Feltri: non solo Marino, anche il governo rischia di saltare

Matteo Renzi (Infophoto) Matteo Renzi (Infophoto)

E’ solo un augurio che Alfano fa a se stesso per dimostrare una sicurezza che non credo possa avere. Se le cose vanno avanti così, le elezioni anticipate saranno inevitabili. Non tutti i deputati di Ncd sono allineati con le posizioni di Alfano, perché sanno benissimo che un domani Renzi non darà loro nulla. Con Renzi Ncd sa di che morte muore, mentre se si staccasse e provasse a tornare verso il centrodestra magari si potrebbe anche rialzare.

 

A Roma si terrà il Giubileo. Il commissariamento diventa inevitabile?

No, in questo momento non si sta pensando di commissariare ma di andare verso un coordinamento. Sono coinvolte istituzioni diverse, quali Comune, Provincia, Regione, Polizia di Stato, Protezione civile e Vaticano. Si cerca un coordinamento del governo attraverso il Prefetto. Bisognerà vedere se questo non sia il preludio a un commissariamento, con un prefetto che da un momento all’altro può diventare commissario. In questo caso però la giunta comunale avrebbe davvero i minuti contati, perché Marino non potrebbe accettarlo.

 

Qualcuno ha addirittura ipotizzato uno scioglimento del Comune…

Parlare di scioglimento del Comune mi sembra eccessivo e imprudente. Si stanno però creando dei gravi problemi politici, e non sono sicuro del fatto che la poltrona di Marino sia salda. Soprattutto dal punto di vista politico Marino è in difficoltà.

 

Renzi sembra paralizzato. Perché ha perso la sua solita baldanza?

Il premier in questo momento non è sostenuto né dai numeri né dagli alleati né dal suo stesso partito. Renzi ha una tale forza e determinazione che forse può superare questi momenti, però è chiaramente in difficoltà. Si è sempre detto che è un grande giocatore di poker, ma anche ai migliori giocatori può capitare di perdere una mano.

 

Il premier può essere tentato di andare a elezioni anticipate?

Renzi può eventualmente anche andare a elezioni anticipate e vincerle. Deve però tenere conto del fatto che nel momento in cui cadrà non troverà neanche una mano tesa verso di lui per risollevarlo, ma soltanto un sacco di calci. E questo anche da parte degli stessi renziani. Una volta a terra cercheranno solo di ammazzarlo, perché lo odiano tutti.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.