BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

CAOS NCD/ Formigoni: se il Pd vota per l'arresto di Azzollini, governo a rischio

ROBERTO FORMIGONI (Ncd) condanna vivamente le parole di Matteo Orfini, il quale senza aver letto una sola riga dei documenti sul caso Azzollini ha detto "il Pd voterà per l'arresto"

Roberto Formigoni (Infophoto)Roberto Formigoni (Infophoto)

“Non posso che condannare vivamente le parole di Matteo Orfini, il quale senza aver letto una sola riga dei documenti sul caso Azzollini ha detto: ‘Il Pd voterà per l’arresto’. Se il Pd decidesse di esprimere un voto pregiudiziale, senza ombra di dubbio sorgerebbero gravi problemi all’interno della maggioranza”. Lo afferma Roberto Formigoni, senatore di Ncd ed ex presidente della Lombardia, il quale però aggiunge: “Dobbiamo essere tutti consapevoli del fatto che se Ncd uscisse dalla maggioranza, Renzi troverebbe immediatamente un gruppo molto numeroso di senatori e deputati raccolti da vari partiti pronti a sostenere il governo”. Mentre sulla questione immigrazione il senatore di Ncd rimarca che “Renzi ha perso l’occasione del vertice del G7 per porre con grande forza sul tavolo questo problema. Il governo deve farlo, anche minacciando e attuando ritorsioni nei confronti dell’Europa”.

Senatore Formigoni, come voterà sul caso Azzollini?

Ho cominciato a leggere le pagine che ci sono state inviate e francamente sono allibito. Sostanzialmente quello di cui è accusato Azzollini è di avere fatto politica. Gli si contesta di aver proposto, nella sua qualità di senatore, delle leggi che intervenivano in una situazione di crisi in una serie di istituti tra cui la casa di cura Divina Provvidenza. La proposta è di Azzollini, il voto poi è stato dell’intero Senato. Il compito di chi siede in Parlamento è proporre leggi.

Orfini ha detto che il Pd voterà a favore dell’arresto. Lei che cosa ne pensa?

Mi auguro che tutti i colleghi di Pd, Ncd, ma anche delle forze di opposizione si comportino nei confronti del senatore Azzollini come prescrive la legge. Non si tratta di fare un favore a nessuno, il Senato deve verificare se esistano gli estremi per dare o meno il via libera all’arresto. E’ un fatto tipico di coscienza personale ed è qualcosa di assolutamente diverso dalle maggioranze di governo. Da questo punto di vista non posso che condannare vivamente le parole di Orfini, il quale senza aver letto una riga dei documenti ha detto: “Il Pd voterà per l’arresto”. Poi si è parzialmente corretto, e mi auguro che questa correzione guidi il voto dei singoli parlamentari anche del Pd.

Se alla fine il Pd votasse a favore dell’arresto, voi che cosa farete?

Se i senatori del Pd decidessero di muoversi sulla base di un pregiudizio nei confronti di Azzollini, questa cosa non sarà accettabile. E’ però difficile parlarne adesso perché nessuno di noi ha letto integralmente le carte, e quindi ci stiamo ancora formando il giudizio.

Esiste anche la possibilità che voi ve ne andiate dal governo?

Il problema è come si forma il giudizio delle persone. In questo momento io stesso ho letto una serie di pagine ma non tutte. Vogliamo vedere come il Pd raggiungerà una sua valutazione. Se il Pd decidesse di esprimere un voto pregiudiziale, senza ombra di dubbio sorgerebbero gravi problemi.

Ncd è il partito con più esponenti inquisiti, tanto che Travaglio ha coniato l’espressione “Nuovo Centro Detenuti”. Che cosa risponde?