BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SONDAGGI/ Mannheimer: Renzi è al 25%, la "cosa" di Berlusconi e Salvini al 40

Pubblicazione:martedì 23 giugno 2015 - Ultimo aggiornamento:martedì 23 giugno 2015, 11.50

Silvio Berlusconi (Infophoto) Silvio Berlusconi (Infophoto)

Per prima viene la scuola, perché in parte gli studenti ma specialmente gli insegnanti sono stati per anni una delle basi più forti dell'elettorato di centrosinistra. Attualmente gli insegnanti, a torto o a ragione ora non importa, Renzi lo odiano. Poi vengono Roma e infine i migranti. In ogni caso, le opinioni si formano sempre per un concorso di fattori, ma per un fattore solo.

E il Movimento 5 stelle?
E' stabile. Raccoglie l'insoddisfazione verso tutta la politica in generale e dato che la gente è insoddisfatta e preoccupata, specie in un momento di crisi come questo — e bisogna ricordarsi che nella percezione della gente la crisi non è finita —, il consenso di M5s è destinato a rimanere tale. Ma dipende anche dall'offerta degli altri. E molti elettori delusi da Renzi possono ancora optare per M5s.

Grillo e Salvini condividono l'opposizione all'euro. Agli italiani l'euro piace o no?
Alla maggioranza degli italiani l'euro piace ancora, ma la percentuale di coloro che sono ostili all'euro è andata crescendo, e di molto, negli ultimi anni. Un tempo l'Unione europea era tra le istituzioni più popolari del paese, adesso la sua popolarità è tra il 30 e il 40 per cento. La netta maggioranza non apprezza più l'Ue e lo stesso è accaduto, sta accadendo con la moneta unica.

Cresce la minoranza che non lo vuole, insomma.
Proprio così.

Chi vedrebbe a un ipotetico ballottaggio con le regole dell'Italicum? Pd, M5s, un nuovo polo di centrodestra?
Dipende tutto dalla capacità del centrodestra di riaggregarsi. Se ce la fa, o se Berlusconi o Salvini ce la fanno, sarà quest'area a sfidare Renzi. Diversamente, lascerebbero via libera a M5s.

Ma chi ha più chances? Berlusconi di proporre qualcosa di nuovo, o Salvini di andare avanti da solo?
Entrambi. Certo, Salvini in questo momento è molto carico… e ha capito che sulle posizioni estremiste più di tanto non raccoglie. Però ha molte possibilità, ed è uno che calcola bene quello che fa. 

In un ipotetico ballottaggio Renzi-Salvini, vista la composizione mista, in parte di sinistra in parte di destra del partito di Grillo, chi dei due avrebbe più possibilità di pescare in M5s?
Le ultime elezioni a Venezia lo hanno mostrato molto bene: gli elettori M5s non sono andati a votare. Per nessuno dei due candidati.

(Federico Ferraù)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.