BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SCENARIO FI/ Ora Berlusconi vuole usare Toti contro Salvini

Sconfitta o vittoria di Berlusconi in queste elezioni regionali? Giovanni Toti ha espugnato la Liguria, ma FI perde più di 2 milioni di voti. E Salvini? Il commento di ARNALDO FERRARI NASI

Matteo Salvini (Infophoto)Matteo Salvini (Infophoto)

Sconfitta o vittoria di Berlusconi in queste elezioni regionali? Giovanni Toti ha espugnato la Liguria, Claudio Ricci ha battagliato in Umbria con Catiuscia Marini in un testa a testa durato buona parte della notte. Forza Italia però, rispetto alle politiche del 2013, perde più di due milioni di voti. Abbiamo girato la domanda ad Arnaldo Ferrari Nasi, analista politico. "Bisogna distinguere. Berlusconi ha vinto, ma il popolo di centrodestra ha perso".

Ha senso dire che il "centrodestra unito" vince, come in Liguria?
In qualche modo è vero. L'unione era necessaria, anche se non sufficiente. L'unione è stata fittizia, o, se vogliamo parziale. L'alleanza FI-Lega ha captato solo parte dell'elettorato di destra e centrodestra. Grazie alle altre variabili, comunque (la divisione del Pd, il candidato debole, la mancanza di alternative), è risultata vincente. In senso generale però la chiave di lettura è quella giusta: con queste leggi elettorali, solo uniti si vince.

Perché lei dice che il popolo di centrodestra ha perso mentre Berlusconi ha vinto?
Berlusconi ha vinto, indubbiamente. Anche se ormai l'obiettivo non sono più la Champions o lo scudetto, ma solo il raggiungere la parte sinistra della classifica. Ha vinto perché ha azzeccato la Liguria, imponendo Toti che alla fine ha vinto e, soprattutto, dandogli la spinta finale con quelle sue apparizioni tv degli ultimi giorni in cui è stato un leone. Non più con la forza di un tempo, ma ci ha ricordato che nel centrodestra, sotto di lui, c'è il nulla.

E il popolo di centrodestra?
Ha perso, perché con questa vittoria simbolicamente forte la classe dirigente uscente di centrodestra riacquista fiato e non fa altro che ritardare l'inevitabile e necessario rinnovamento.

Brunetta ha detto che "il centrodestra unito come in Liguria è una proiezione per il futuro". Probabile che sia stato questa la strategia di Berlusconi nel candidare Toti in Liguria?
Non credo che Berlusconi abbia pensato ad un qualcosa di strategico, ma di tattico, di contingente. In ogni caso, penso che questo colpo lo saprà ottimizzare in diverse direzioni. Gli darà forza per le questioni interne e la possibilità di poter discutere al tavolo di Salvini da una posizione di tutto rispetto.

Toti chi deve ringraziare? Gli elettori di centrodestra, Lega e Forza Italia, o più la prima? O semmai Cofferati e Pastorino?
L'arroganza della classe dirigente del Pd, la sua miopia ed alcuni pacchiani errori politici. Ad esempio, non pensare che Cofferati, uomo arrivato politicamente e in chiusura di carriera, non aveva alcuna necessità di fare compromessi, anzi, e che quindi la sua battaglia sarebbe stata vera. E comunque, avevano il tempo ed il modo per rimediare, queste situazioni sono conosciute e si risolvono, qualsiasi staff politico ne è al corrente. Vi sono dei momenti in cui i numeri dei sondaggi riservati, o altri segnali, come gli avvisi di garanzia di aprile per le presunte responsabilità in occasione dell'alluvione dell'ottobre precedente, non lasciano scampo.

In tutte le regioni FI ha perso voti, sia rispetto alle europee 2014 sia rispetto alle politiche 2013. Basterà la vittoria di Toti a rilanciare il partito di Berlusconi?