BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CASO CROCETTA/ Sansonetti: il paese è in mano a tre bande "criminali"

Rosario Crocetta (Infophoto) Rosario Crocetta (Infophoto)

Proprio come per Marino, questa valutazione in democrazia la devono fare gli elettori quando scadrà il mandato. Anche il presidente francese François Hollande nei sondaggi ha un gradimento bassissimo, ma a nessuno viene in mente di dire che allora si deve dimettere. Quando finirà il suo mandato, saranno i francesi stessi a giudicarlo.

 

Quindi niente elezioni anticipate?

La durata dei mandati è indicata da leggi e Costituzione e va rispettata. Se un politico è arrestato c’è l’impeachment. Il ragionamento in base a cui non avrà rubato ma ha governato male non ha senso.

 

Renzi però ha chiesto a Crocetta di dimettersi…

Spero che se cacciano Crocetta i siciliani non vadano a votare per protesta. Mi ha colpito che giovedì Renzi si sia precipitato a chiedere le dimissioni di Crocetta sulla base di un’intercettazione falsa. Personalmente ritengo che sia stata anche una vigliaccata l’intercettazione di cui era stato fatto oggetto Renzi, in cui definiva Letta come “un incapace”. Il giorno prima il premier aveva subito lo stesso trattamento dal Fatto Quotidiano, eppure il giorno dopo non gli è neanche venuto in mente che era meglio se stava zitto, per evitare di passare da vittima a killer. Il nostro problema è anche che abbiamo una classe politica di smidollati.

 

Renzi ha così paura delle intercettazioni?

Anch’io ho paura delle intercettazioni. Intercettare una telefonata è come sparare a una persona: chiunque può esserne vittima, e si finisce per fare una figuraccia anche se si è onesti. E’ il Far West d’Italia, ci sono soggetti che girano con le rivoltelle e sparano. Io sono per la proibizione totale delle intercettazioni per cinque anni. Con gli eccessi cui si è arrivati ci vuole una moratoria.

 

Che cosa è rimasto della democrazia italiana?

Della democrazia italiana è rimasto pochissimo. Manca un’informazione libera, i cittadini eleggono un premier e se ne trovano un altro, se un governatore deve restare in carica o no lo decidono i sondaggi. Nel nostro Paese comandano tre bande: magistrati, giornalisti e potentati economici. Sempre che anziché bande non vogliamo chiamarle gang.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
18/07/2015 - Sansonetti non è migliorato... (Franco Labella)

Al netto di tutto quello che scrive sulle intercettazioni ma si può chiedere a Sansonetti almeno di studiare un po' di Costituzione? "I cittadini eleggono un premier e se ne trovano un altro". Posso chiedere al direttore Sansonetti qual è l'articolo della Costituzione che corrobora la sua affermazione sui cittadini che votano un premier? Rassicuro i lettori: aspetteremmo invano la citazione di Sansonetti. Perché non esiste nessuna elezione del premier. Il presidente del consiglio, a norma dell'art. 92 C., lo nomina il Presidente della Repubblica. E' cosi dai tempi di Berlinguer e prima ancora di Togliatti ma allora Sansonetti, nel 1975, era più giovane e scriveva sull'Unità. E magari allora non scriveva di elezione del premier....

 
18/07/2015 - Intercettazioni (Duilio Sala)

Dunque siamo a questo punto, non solo siamo invasi dalle intercettazioni (una specialità tipicamente italiana,come la pizza). Ma le intercettazioni vengono addirittura inventate di sana pianta. È già partito l'altro sport italiano per eccellenza, la dietrologia: "sarà vero, sarà falso, chi sarà stato?" ecc. Concordo totalmente con Sansonetti, le intercettazioni andrebbero totalmente abolite per cinque anni. E non vi telefono proprio per non essere intercettato! Cordialità, Duilio