BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DE LUCA & SEVERINO/ Politica sconfitta, in balia dei magistrati

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

E’ evidente che la legge, così come è scritta, non funziona: sulla incandidabilità – e di questo si deve trattare, e non certo di “sospensione dalla carica” in seguito a condanne non definitive - occorre pronunciarsi in via definitiva prima delle elezioni, non dopo.

Come insegna l’esperienza, il miglior governante è colui che è capace di guidare i processi politici in modo che non si rivolgano contro gli interessi della sua collettività. Fino a quando i soggetti che si muovono nel mondo della rappresentanza, a partire da chi anima e controlla i partiti, si muoveranno in senso contrario a questo principio, la presenza della magistratura sarà sempre più evidente. Non si tratta di un destino inevitabile, ma di un esito che si può impedire. Basta volerlo. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
03/07/2015 - Prevedibile (Moeller Martin)

Ma qualcuno davvero pensava che al PD ed ai suoi amici si applicano le leggi italiane?

 
03/07/2015 - Si applica la legge secondo la politica (Di Tolve Vincenzo)

...Politica? Ci chiediamo, ma davvero "la Legge è uguale per tutti?" Ma come si fa a parlare e credere che il nostro Bel Paese sia Civile, se abbiamo un popolo carcerario di 60.000 unità un vuoto a perdere di risorse umano? Neppur, si muove! senza contare che abbiamo la Chiesa di Pietro che non alza un dito? Perché Santoro, ebbe un processo per direttissima tramite ricorso al TAR ed io per prendere l'adeguamento all'assegno di pensione 15 anni? Perché un magistrato che sbaglia non deve pagare? Purché volendo "rivoltare come un calzino il Paese" il Capo dello Stato tacque da presidente CSM? Perché mai l'art. 1 e 53 che tutela il popolo viene scavalcato da chi ha sì prerogative con valore che nessun popolo le abbia sancite con un voto dei cittadini e la sua nomina non dato all'uomo de Monte? Vi pare giusto che dal comandante dell'Esercito, due maro' vengono abbandonati all'Estero dopo che l'Esercito gli aveva assegnato un comando? Si ripristina il diritto che da "Mani Pulite" è cestinato per alcuni o è giusto che tizio percepisca 91.000 euro al mese e i pensionati con 36 ed io, 43 anni di lavoro nemmeno aver diritto all'adeguamento al costo della vita visto che l'odiato euro ha triplicato i prezzi?