BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SONDAGGI/ Il partito anti-euro in Italia ha il 52% (Renzi è al 35%)

Pubblicazione:

Matteo Salvini  Matteo Salvini

I diversi partiti sommati otterrebbero la maggioranza in Parlamento, o comunque se la giocherebbero alla pari con il fronte pro-euro composto da Forza Italia e Pd. Mentre una lista “No euro” farebbe molto meno, perché in genere le liste “mono-connotazione” tendono ad avere un’adesione più di nicchia.

 

Quanto prenderebbero i singoli partiti anti-euro?

L’M5S potrebbe fare il 25% e la Lega nord in teoria potrebbe fare il 20%, quindi siamo già al 45%. Fratelli d’Italia è al 4%, mentre Sel, Civati, Fassina e Cofferati sono al 3%. Tutti insieme arriverebbero al 52%.

 

Quindi i partiti anti-euro hanno la maggioranza?

In teoria sì. Poi contano molto i fattori di sentiment. Il sentiment greco era la disperazione, c’era la convinzione di non avere nulla da perdere, e quindi Atene ha preso questa decisione forte. L’Italia non è invece nelle stesse condizioni della Grecia. Anche se resta il fatto che l’euro non è amato dalla maggioranza delle persone in Italia.

 

In conseguenza del caso greco, i consensi di Renzi salgono o scendono?

La vicenda greca riguarda la Grecia e non modifica la percezione del presidente del Consiglio italiano. Quello che farà Renzi rispetto all’euro potrà però influenzare la sua popolarità, ma al momento presente Palazzo Chigi non è né salito né sceso: è rimasto esattamente fermo alla posizione di partenza.

 

A quanto è in questo momento la fiducia personale di cui gode Renzi?

La fiducia del premier è scesa a poco più del 35%. Non è di per sé una soglia bassa, ma è decisamente inferiore rispetto a qualche mese fa.

 

E il Pd a quanto è invece?

Il Pd è intorno al 33-34%.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.