BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SONDAGGI/ La "magia" di Renzi per respingere Grillo e Salvini

Pubblicazione:

Beppe Grillo (Infophoto)  Beppe Grillo (Infophoto)

Non è sbagliato fare questo ragionamento, anzi. Diciamo però che il governo attuale, quello Renzi, ha un vantaggio e uno svantaggio.

 

Quali?

Il vantaggio è che questo governo ha un organico coeso, è stato capace dopo anni di lotte e clima acceso di riportare un clima di tranquillità in Italia. Oggi nel nostro Paese c'è sicuramente meno tensione.

 

E lo svantaggio?

Lo svantaggio sono quei dati che tutti conoscono: il debito pubblico continua a crescere, la ripresa non si vede granché nei fatti concreti, permangono dunque quelle condizioni che avvantaggiano le opposizioni.

 

Quindi?

Quindi abbiamo da una parte Grillo e dall'altra Lega e Forza Italia, tutte formazioni che combattono lo strapotere centralista dello Stato. Subentrano però altri fattori, ad esempio la credibilità politica. La Lega è stata al governo per dieci degli ultimi vent'anni senza ottenere quello che prometteva, ma allo stesso tempo offre maggiore credibilità politica dei grillini che invece mettono ancora paura. 

 

Meno tasse e meno Stato potrà essere la partita su cui si incentrerà la prossima campagna elettorale?

Può essere un cavallo di battaglia per questi partiti, ma bisogna dire che Renzi ancora una volta ha fatto una autentica rivoluzione copernicana annunciando il taglio delle tasse con un colpo di genio. Pensavamo che Berlusconi fosse il re dei comunicatori, ma Renzi è un mago. Ha giocato d'anticipo e si è impossessato del tema. Che poi faccia davvero il taglio delle tasse o no, intanto ha fatto sua la battaglia togliendola agli altri. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.